Seat Leon X-Perience: la station wagon che strizza l’occhio al suv

La nuova station wagon ha caratteristiche decisamente sportive che l'avvicinano ai suv

Si chiama Leon X-Perience ed è la nuova station wagon della Seat dalla spiccata attitudine off-road che l’avvicina non poco a quel SUV che la casa spagnola dovrebbe far uscire l’anno prossimo in collaborazione con la Skoda.
 
In arrivo in Italia nei primi mesi del 2015 la X-Perience mostra infatti diverse caratteristiche da Sport Utility Vehicle, come i codolini ai parafanghi e i sottoporta in materiale plastico protettivo, i cerchi in lega di grande diametro e le ‘slitte’ nella parte inferiore dello scudo frontale e di quello posteriore.
 
"La nuova Leon X-Perience interpreta il nostro linguaggio emozionale del design in una nuova modalità e questa estetica funzionale, questa elegante robustezza e sicurezza mostrano un’apertura verso nuove idee – ha detto Juergen Stackmann, presidente della Seat – Abbiamo voluto mantenere lo spirito giovane con una specifica attenzione alle cose pratiche della vita. Come nuovo passo nella nostra strategia di marca farà espandere e consolidare il grande successo ottenuto dalla Leon".
 
Oltre all’estetica, la X-Perience offre anche caratteristiche tecniche da auto adatta ad affrontare fondi che non siano quello tradizionalmente stradale, in primis la trazione integrale permanente a controllo elettronico con giunto Haldex di quinta generazione, l’assetto rialzato (+15 mm) e diversi sistemi di assistenza alla guida.
 
Tra quelli di serie si distinguono i controlli della dinamica di marcia EDS (bloccaggio elettronico del differenziale su entrambi gli assi) e XDS (differenziale elettronico a bloccaggio trasversale ottimizzato per una migliore trazione nei tratti in curva), il programma elettronico di stabilizzazione ESC e il sistema di frenata multipla (Multi Collision Brake).
 
Dinamica e sportiva nelle linee esterne quanto negli interni, la X-Perience ha un bagagliaio estremamente versatile con capacità di 587 litri che possono arrivare fino a 1470 litri abbassando gli schienali posteriori.
 
Diverse le opzioni anche a livello motoristico. Il top della gamma è fornito dal turbodiesel 2.0 TDI da 184 Cv con 380 Nm di coppia, che permette un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7.1" e 224 km/h di velocità massima, per un consumo dichiarato dall’azienda di 4.9 litri per 100 km ed emissioni di CO2 quantificabili in 129 g/km. Sempre per quanto riguarda il Diesel, previsti anche un 2.0 da 150 Cv e un 1.6 da 110 Cv. 
 
L’unico motore a benzina in programma è invece il TSI 1.8 da 180 Cv, anch’esso utilizzato come per i diesel in combinazione con la trasmissione DSG a sei rapporti
 
In entrambi i 2.0 è presente il SEAT Drive Profile, che permette di variare la risposta dello sterzo, dell’acceleratore e del cambio con quattro modalità di funzionamento: eco, comfort, individual e sport. Nella variante ‘sport’ c’è anche la possiblità di scegliere il tono preferito per il rumore del motore.
 
I prezzi della X-Perience, nelle concessionarie da marzo 2015, partono dai 28mila euro del modello a 110 cv fino ai 32mila della versione a 184 cv

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Seat Leon X-Perience: la station wagon che strizza l’occhio al s...