Schaeffler 4ePerformance, dai circuiti cittadini all’autodromo 1200 Cv di elettricità

Nuova concept nata dalla collaborazione con ABT, vettura elettrica ispirata all’Audi RS3 berlina

La Shaeffler 4ePerformance è la nuova concept che attinge dal mondo delle corse elettriche della Formula E.

Si tratta di una vettura dotata di ben quattro motori elettrici, ognuno da 220 kW, ovvero 352 Cv. Ciascuna coppia di propulsori condivide un riduttore a ingranaggi che trasmette il moto alle ruote e consente la ripartizione esatta su ciascuna. Coppia motrice di 320 Nm, valore riferito a un singolo motore: 1.280 Nm di sistema. La potenza massima sprigionata dall’auto è di 1200 Cv. La macchina ha un cambio per ogni assale e i motori sono quelli della ABT-Schaeffler FE01, quella usata dalla scuderia per correre le gare della prima stagione del Campionato di Formula E. L’auto garantisce uno scatto da 0 a 200 km/h in 7 secondi, la vettura è stata pensata proprio per dare la dimostrazione che anche l’elettrico può garantire grandi performance e prestazioni eccezionali. È stata sviluppata da Schaeffler Motorsports, Schaeffler E-Mobility e Schaeffler Engineering and Compact Dynamics, in collaborazione con Lucas di Grassi, che corre in Formula E per Audi Sport ABT Schaeffler ed è campione del mondo in carica della categoria.

Schaeffler, gruppo tedesco specializzato nelle forniture elettriche ed high tech, ha deciso di creare la 4ePerformance per dimostrare le sue incredibili potenzialità in tutta sicurezza sia sui circuiti cittadini dove si corre la Formula E, sia sulle curve degli autodromi veri e propri. La Casa ha portato tutto quel che ha saputo fare con le supercar di ABT nel Campionato Mondiale delle monoposto elettriche alla nuova concept, quel mezzo che garantisce le massime prestazioni a impatto zero.

Sono due le batterie che forniscono energia al mezzo, con una capacità complessiva di 64 kWh. L’auto è oggi un unico esemplare, un vero mezzo di prova, un laboratorio a quattro ruote, grazie alla libertà offerta dalla scalabilità dei valori di potenza. È in fase di test e sviluppo il sistema di controllo della dinamica di marcia, come ha aggiunto Simon Opel, direttore progetti speciali Motorsports di Schaeffler. L’azienda tedesca ha realizzato in prima persona anche l’alloggiamento e la stessa trasmissione. Shaeffler 4ePerformance è quello che si può definire un travaso tecnologico dalle competizioni alle auto di serie.

schaeffler 4ePerformance

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Schaeffler 4ePerformance, dai circuiti cittadini all’autodromo 1...