Scarabeo, la rara Alfa Romeo con motore posteriore

L’auto risale al 1966 ed è rarissima, è in mostra oggi al Musée National de la Voiture a Compiègne

Il Musée National de la Voiture a Compiègne, in Francia, ha inaugurato la mostra “Concept-car. Beauté pure” che illustra l’evoluzione del fenomeno delle concept-cars a partire dalle sue origini fino agli anni Settanta del XX secolo. Tra gli esemplari in esposizione la rarissima Alfa Romeo Scarabeo del 1966 di Fca Heritage

La mostra nel castello francese sarà aperta fino al 23 marzo 2020, sono esposte una trentina di automobili, motociclette e veicoli da record, molti dei quali si trovano per la prima volta in assoluto in Europa e i visitatori possono vedere anche un centinaio di fotografie, documenti, bozzetti preparatori e modellini. La rassegna è stata organizzata congiuntamente dall’istituzione culturale statale Réunion des Musées Nationaux – Grand Palais e dal Castello di Compiègne.

Tra i modelli in mostra troviamo anche una rarissima Alfa Romeo Scarabeo del 1966 che di solito si trova esposta al Museo Storico Alfa Romeo – La macchina del tempo, concessa in prestito da Fca Heritage, il Dipartimento che tutela e promuove la storia dei marchi italiani del Gruppo Fca.

Vediamo la storia di quest’auto, che risale al 1966, anno in cui il progetto della Tipo 33 venne ceduto all’Autodelta e Giuseppe Busso propose un altro progetto di una vettura sportiva Alfa a motore posteriore, ma con quattro cilindri come la GTA. Quest’auto è proprio la Scarabeo, il cui motore venne installato trasversalmente al posteriore, in blocco con frizione e cambio, mentre il telaio tubolare riprese la soluzione molto ambiziosa che si era appena vista proprio sulla 33, dei grossi longheroni tubolari ai lati dell’abitacolo, contenenti i serbatoi del carburante. La carrozzeria venne progettata da OSI di Borgaro Torinese e il primo esemplare venne presentato al Salone di Parigi 1966, poi vennero realizzati un secondo prototipo, che è proprio l’auto che vediamo oggi esposta a Compiègne, e una barchetta, che però non venne completata.

alfa romeo scarabeo

La mostra ripercorre la storia di molte interessanti concept car, modelli di vetture realizzate a partire dagli anni Trenta quasi sempre esemplari unici, creati per eseguire studi di aerodinamica e di stile o anche, in seguito, per scopi di promozione commerciale. Gli esemplari in mostra sono molto preziosi e sono stati sistemati per l’esposizione nelle sale del palazzo in stile neoclassico che fu anche dimora imperiale sotto Napoleone I e Napoleone III.

Dal 1927 le sale del Palais de Compiègne ospitano il “Musée national de Ia Voiture”, il primo museo della storia consacrato alla locomozione, nato su iniziativa del Touring Club di Francia e di un gruppo di carrozzieri francesi. La sua collezione vanta circa quindicimila pezzi e si è continuamente arricchita grazie a numerose donazioni, depositi e acquisizioni. Questa mostra di oggi, la “Concept-car. Beauté pure” segna l’inizio di una fase di rinnovamento del museo.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Scarabeo, la rara Alfa Romeo con motore posteriore