La rivoluzione elettrica di Bentley

Verrà lanciata nel 2020 e sarà il primo modello ibrido del produttore extralusso britannico

Il mondo delle supercar elettriche continua a espandersi. Dopo le varie Ferrari, Lamborghini, Porsche e BMW, arriva il momento della Bentley.

Per il suo ingresso nel mondo delle auto elettriche, il produttore britannico ha deciso di fare le cose in grande, con un SUV ibrido caratterizzato da prestazioni di altissimo livello e interni degni di un hotel a 5 stelle superlusso. Si tratta della Bentley Bentayga Hybrid, un veicolo tanto potente quanto esclusivo. Sotto il cofano anteriore trova spazio un motore turbo V6 a benzina da 3 litri, mentre all’interno dell’abitacolo ogni dettaglio è curato in maniera a dir poco maniacale.

Le poltrone anteriori (perché di vere e proprie poltrone si tratta e non normali “sedili”), completamente realizzate a mano, possono essere spostate in 22 posizioni differenti. Non solo: se dovessi trovarci nel corso di un viaggio particolarmente lungo e stressante, potremmo attivare la funzionalità “massaggiatrice” e farci letteralmente cullare dall’auto e rilassarci. Questo, però, non è che uno dei tanti esempi di come la Bentley Bentayga Hybrid sia stata appositamente progettata per viziarci.

Bentley Bentayga Hybrid

Torniamo per un attimo alle caratteristiche tecniche di questo “mostro” a quattro ruote. Il motore da 3 litri ha una coppia di 680 Nm, capace di garantire un’accelerazione da 0 a 100 chilometri orari in 5,9 secondi. Insomma, anche se non siamo fronte a un vero e proprio sprinter sono performance di tutto rispetto (vista anche la mole del veicolo). Ad accompagnare il motore V6 da 3,0 litri troviamo un battery pack da 17,3 kW/h (nascosto nell’alloggio della ruota di scorta) che assicura un’autonomia di circa 50 chilometri. Sarà il “cervellone” dell’auto, supportato dal navigatore GPS appositamente realizzato da Bentley, a valutare quando sia il caso di utilizzare il motore elettrico o quello a benzina: consentendo così di ottimizzare consumi ed emissioni.

Come abbiamo accennato, però, ciò che rende realmente esclusiva questa auto ibrida è “nascosto” all’interno dell’abitacolo. Ogni singolo dettaglio è stato studiato e progettato per regalare al guidatore (e chi si trova con lui a bordo) la migliore esperienza di guida e la migliore esperienza estetica possibile. L’abitacolo è completamente insonorizzato e, a meno che non si decida di aprire il finestrino, nessun rumore esterno riuscirà a “entrare” all’interno della Bentley Bentayga Hybrid. Le finiture intere sono curate in maniera maniacale: per non “disturbare” la vista, il taglio dell’airbag anteriore lato passeggero è stato sostituito da una serie di microforature invisibili che garantiscono ugualmente il massimo della sicurezza.

Il tocco di classe finale è dato dal caricatore da muro, disegnato appositamente dall’archistar Philippe Stark per Bentley e venduto a mo’ di accessorio insieme all’automobile. La Bentley Benteayga Hybrid dovrebbe arrivare sul mercato l’anno prossimo, anche se è ancora ignoto il prezzo di listino.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI La rivoluzione elettrica di Bentley