Quando scatta il risarcimento per gli automobilisti bloccati dalla neve?

La legislazione stabilisce che se l’abbondante nevicata è rara ed eccezionale il custode della strada non ha nessuna responsabilità.

La Cassazione ha stabilito che con un’abbondante nevicata, rara ed eccezionale, anche se prevista, il custode della strada non ha alcuna responsabilità. Gli automobilisti hanno diritto al risarcimento dei danni derivanti dal blocco del traffico sulle strade provinciali, ma non basta che la nevicata fonte del disagio sia stata prevista, il fenomeno deve avere una portata tale da essere definito evento rarissimo.

Secondo la Cassazione, infatti, il fenomeno atmosferico è un elemento tale da configurarsi come caso fortuito idoneo a interrompere il nesso causale tra evento e danno. Pertanto, questo fa venir meno la responsabilità del custode.

Il fatto racconta che due automobilisti, mentre percorrevano una strada provinciale, sono rimasti fermi per parecchie ore nelle proprie auto, senza soccorsi né assistenza, ad aspettare l’arrivo dello spazzaneve, a causa del blocco stradale causato proprio da una nevicata molto abbondante. Le avverse condizioni atmosferiche erano state previste, ma nessuno poteva immaginare le condizioni straordinarie del fenomeno. La super nevicata aveva mandato in crisi tutti i collegamenti stradali e ferroviari del centro e nord Italia.

I due automobilisti avevano posto domanda di risarcimento a causa appunto del blocco in auto in condizioni avverse e pericolose, senza alcun tipo di assistenza. Il Giudice ha reputato corretta la valutazione della Corte d’Appello e ha quindi rigettato le domande risarcitorie mosse dai due conducenti delle vetture bloccate. Secondo la sentenza del Giudice, il custode della strada non avrebbe potuto tenere una condotta differente rispetto a quella realmente tenuta, nonostante le gravi difficoltà derivate da questo comportamento, a causa dell’imprevedibilità della misura del disagio effettivo.

Sarà capitato alla maggior parte di noi di trovarsi imbottigliati nel traffico bloccato per la neve. Soprattutto nelle ultime settimane passate, che hanno visto protagoniste in tutta Italia le intense nevicate provocate da Burian. Il problema è quindi quello che si sono poste e si pongono tutt’ora molte persone.

Abbiamo cercato quindi di chiarire a tutti i dubbiosi che, per i Giudici, se l’abbondante nevicata, pur prevista, è rara ed eccezionale, sul custode della strada non può gravare alcuna responsabilità. E su questo punto ha fornito dei chiarimenti importanti proprio la Corte di Cassazione con la ordinanza n. 5859/2018.

MOTORI Quando scatta il risarcimento per gli automobilisti bloccati dalla&nbs...