Renault Clio e Captur: arrivano le versioni ibride

Due delle vetture di successo del brand vengono presentate per la prima volta in versione E-TECH

Al Salone di Bruxelles 2020 Renault presenta le nuove Clio e Captur nelle versioni ibrida e ibrida plug-in in anteprima mondiale, due delle sue best seller vengono lanciate per la prima volta con questa tipologia di motorizzazione eco.

Le due vetture saranno quindi la nuova Clio E-TECH e la nuova Captur E-TECH plug-in, due modelli che completano l’offerta di elettrificazione più ampia del mercato. La nuova Clio monta tecnologia plug-in hybrid, la nuova Captur invece plug-in. Le nuove tecnologie hanno ridotto le emissioni di CO2 e contenuto i consumi di carburante, anche sulle lunghe distanze. La nuova offerta ibrida per tutti di Renault consente di rendere l’esperienza dell’elettrico e il piacere di guida a zero emissioni accessibile praticamente a tutti. Grazie allo sviluppo della nuova motorizzazione ibrida multimodale, che non è un semplice motore termico elettrificato, i gruppi motopropulsori E-TECH garantiscono il piacere di guida in ogni circostanza e l’avviamento sempre al 100% elettrico.

Grazie alla nuova trasmissione multimodale, all’alta capacità di ricarica delle batterie e all’efficace impianto di frenata rigenerativa il rendimento energetico delle due auto è ottimo: risultato congiunto dell’esperienza acquisita in Formula 1 e nei veicoli elettrici.

La nuova Clio E-­TECH concretizza tutti questi vantaggi potendo circolare in città per l’80% del tempo in modalità full electric e risparmiando fino al 40% sui consumi rispetto ai motori termici in ciclo urbano. La nuova Captur E­-TECH plug-­in invece garantisce un’autonomia di 50 km in modalità full electric a una velocità fino a 135 km/h in ciclo misto e fino a 65 km/h in ciclo urbano.

renault-captur-e-tech-plug-in-renault-clio-e-tech

Il gruppo motopropulsore tipico delle motorizzazioni ibride di Renault è modulare, si declina in due varianti: E­-TECH per il full hybrid e E­-TECH plug-­in per il plug-­in hybrid. Può essere facilmente integrato in questi modelli grazie alla nuova piattaforma modulare CMF­B, che è stata progettata fin dagli inizi per consentire l’elettrificazione, e all’inedita compattezza della tecnologia E-­TECH che può essere alloggiata anche nel vano motore di una berlina versatile come Renault Clio.

Le nuove motorizzazioni ibride sono complementari rispetto a quelle sviluppate da Nissan e Mitsubishi in modo da poter proporre, nell’ambito dell’Alleanza, tutta una gamma di soluzioni tecnologiche adatte alle esigenze dei vari mercati e in linea con le strategie globali e locali delle singole marche.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Renault Clio e Captur: arrivano le versioni ibride