Prova su strada: Mazda CX-3: la nuova Luxury Edition

Mazda CX-3 presenta dettagli di stile che faranno la differenza nel suo nuovo allestimento Lusso

Bella davvero questa Mazda CX-3 che si rinnova nell’allestimento ed esce con un nuovo modello dalle caratteristiche che fanno la differenza. Abbiamo avuto modo di provarla su strada. La vettura è divertente e si fa notare per il suo particolare allestimento.

La Luxury Edition, riprende alcuni tratti dalla versione Exceed e dall’i-Activsense, che racchiude tutta la tecnologia innovativa di protezione, sicurezza e comfort. Ogni dettaglio è curato meticolosamente, per creare un legame emotivo tra l’auto e il guidatore; tra le dotazioni uniche della nuova Mazda CX-3 c’è la sola possibile colorazione Premium Machine Gray e i cerchi in lega da 18’’ cromati, da cui verrà eliminata la bi-colorazione presente nella versione Exceed. Per quanto riguarda invece gli interni, il rivestimento è realizzato in morbida pelle di nappa colore Brown con sofisticate doppie impunture molto belle anche al tatto.

mazda cx-3 nuovi interni

Sono proprio gli interni la parte della vettura che mostrerà maggiormente l’esclusività del nuovo allestimento di Mazda CX-3, con la scelta appunto della preziosa nappa Brown, usata per rivestire non soltanto i sedili ma anche i pannelli delle portiere e la fascia della plancia di fronte al passeggero. Peculiarità aggiuntiva per la nuova Luxury Edition sono i particolari realizzati invece con un altro materiale di rivestimento, tessuto scamosciato nero Lux Suede, utilizzato per ricoprire alcune parti dei sedili dell’auto. E non è ancora tutto, un terzo materiale fa la sua comparsa su questo nuovo allestimento studiato da Mazda, la pelle grigia con cui sono realizzati i poggiabraccia sulle portiere e la parte laterale della plancia centrale, all’altezza delle ginocchia.

La regolazione del sedile del conducente è elettronica e consente anche la memorizzazione di differenti posizioni di guida, poi attivabili con un solo gesto, tecnologia utile se l’auto viene usata da più persone. Questa funzione consente anche di regolare e salvare l’altezza dell’Active Driving Display, che aiuta a non distrarsi proiettando le informazioni di guida essenziali proprio nell’immediata e diretta visuale del guidatore, per ridurre al minimo il movimento degli occhi dello stesso, senza che debba distogliere lo sguardo dalla strada per consultare i dati trasmessi.

Qua ci soffermiamo un attimo perché è l’aspetto che ci è piaciuto meno nella nostra prova su strada: l’head up non è grandissimo e si fa notare davvero poco. Ci sono stati momenti in cui abbiamo fatto fatica a capire a che velocità si stesse andando sia perché non ci si accorge quasi della presenza dell’head up (piccolo a nostro avviso e al di sotto dello sguardo che è proiettato sulla strada) e sia perché sul display si fatica un po’ a capire dove è indicata la velocità (in basso a destra nella strumentazione).

Prova su strada Mazda CX 3

A parte questo lo schermo mostra in tempo reale differenti dettagli, come il controllo della velocità di crociera, le direzioni di navigazione, lo stato dei sistemi di sicurezza attivi; tutto a colori e ad alta risoluzione. La nuova Mazda CX-3 Luxury Edition sarà disponibile ad un prezzo di listino di 32.220 euro, sempre con la Skyactiv Technology, che ha rivoluzionato ogni dettaglio, permettendo di ottenere la più precisa e dinamica esperienza di guida.

In generale la sensazione di guida è piacevolissima e si apprezza la leggerezza e la precisione in curva e la consigliamo a chi vuole coniugare piacere di guida e stile.

mazda cx-3 luxury edition

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Prova su strada: Mazda CX-3: la nuova Luxury Edition