Prime stazioni self-service per rifornimento a metano

Snam4Mobility inaugura a Verona la sua prima stazione per il rifornimento self-service di metano e biometano

Come ben sappiamo, il metano è una fonte di rifornimento molto apprezzata anche in Italia, una soluzione pulita e economica, che però presenta differenti limiti dal punto di vista delle infrastrutture e delle normative.

In effetti in passato abbiamo parlato diverse volte del problema del rifornimento self-service, della sua mancanza nel nostro Paese, al contrario di quello che avviene invece negli altri Stati europei. In Italia infatti serve ancora un operatore presente per fare rifornimento. Una difficoltà ovvia per chi ha deciso di investire sull’auto a metano, oltre ai distributori che purtroppo ancora non sono presenti in modo omogeneo sul territorio nazionale, c’è anche il problema che la sera, una volta che i benzinai chiudono, non è più possibile fare rifornimento.

Ma oggi arriva la grande novità, apre a Verona la prima stazione di Snam4Mobility per il rifornimento self-service di metano e biometano. Sarà aperta 24 ore su 24 e entro il 2024 arriveranno ben altri 150 centri simili, insieme anche a 5 punti di rifornimento per l’idrogeno. Il distributore viene gestito da Goldengas ed è il punto vendita numero 1.500 in Italia per il gas naturale. Il biometano avanzato sarà disponibile nella stazione nei prossimi mesi.

Il sindaco di Verona, Federico Sboarina, era presente all’inaugurazione: “Questa prima stazione self-service di gas e biometano rientra in tutte le iniziative che abbiamo voluto per favorire abitudini diverse, dall’aumento delle piste ciclabili, all’incremento delle colonnine per la ricarica dei mezzi elettrici, con anche l’arrivo dei monopattini, delle corsie ciclabili e il raddoppio delle postazioni di bike sharing con le biciclette elettriche”. Verona dà oggi un grande esempio di città green, aperta alla mobilità a zero e basse emissioni, “l’obiettivo”, secondo il sindaco, “è creare una mentalità più attenta all’ambiente e meno inquinante”.

Il senior vice president filling stations di Snam4Mobility Andrea Ricci dichiara: “Il CNG e il biometano, che già oggi rappresentano oltre il 25% del gas usato per i trasporti in Italia, hanno un grande potenziale per decarbonizzare la mobilità di persone e merci, combattendo anche l’inquinamento”. I piani della compagnia non si fermano al metano, sono previste anche nuove stazioni per l’idrogeno in Italia (oltre ad altri 150 punti per il rifornimento di metano e biometano).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Prime stazioni self-service per rifornimento a metano