La prima Tesla Model 3 cingolata che sfreccia sulla neve

Una missione davvero unica e speciale, l’auto elettrica per eccellenza sfida anche i terreni più difficili

Conosciamo tutti Tesla, il marchio americano che lancia nel mondo le auto elettriche per eccellenza, pioniere di questa moderna tecnologia per la mobilità del futuro. Oggi i proprietari di queste vetture, ma non solo, anche chi le guarda da lontano, sono convinti delle grandiose capacità di Tesla.

E oggi un automobilista americano in possesso di una Tesla Model 3 dimostra ancor più quali sono le doti di queste vetture uniche. Un appassionato della montagna infatti ha trasformato la sua comune auto elettrica in un’eccezionale gatto delle nevi. Sembra strano immaginarlo, ma vi assicuriamo che è proprio così, lo potete vedere nell’immagine che segue.

L’uomo ha chiesto il supporto di uno specialista che si occupa di modifiche alle auto, soprattutto per quanto riguarda le parti meccaniche di pick-up e fuoristrada. Con l’aiuto del professionista, questo eccentrico proprietario di Tesla Model 3 ha adattato la sua auto a una coppia di cingoli in gomma, elementi ideali e perfetti per potersi muovere sulla neve fresca e quindi sfrecciare sulle piste, in montagna, dove in fondi hanno un coefficiente di aderenza scarsissimo.

prima tesla neve

Fonte: YouTube

Tra l’altro l’uomo ha dimostrato che bastano soltanto pochi minuti per montare i due cingoli al posto delle ruote posteriori della sua Tesla Model 3 speciale. L’unico ‘problema’, se così si può definire, è che i cingoli e tutta l’attrezzatura che serve per intervenire sull’auto e montarli, devono essere trasportati sul luogo a bordo di un altro veicolo.

La Tesla Model 3 di questo automobilista americano quindi si può trasformare in una sorta di gatto delle nevi semplificato, in pochi e semplici passi, a differenza di altri sistema che sono sicuramente più costosi, infatti possono arrivare anche ad un prezzo di 25.000 dollari, e che vanno applicati su tutt’e quattro le ruote. Il moto viene trasmesso al meccanismo che muove i cingoli attraverso il distacco dei cerchi d’origine e il fissaggio con gli stessi bulloni delle robuste prolunghe metalliche.

L’auto ovviamente offre prestazioni limitate, non viaggia ad una velocità superiore ai 13-15 km/h, anche perché i cingoli girano ad un regime doppio rispetto alle ruote normali. In ogni caso comunque la trazione assicurata è molto elevata, soprattutto sulla neve fresca. Lo slittamento dei cingoli in ogni caso è gestito dal traction control di serie della Tesla.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI La prima Tesla Model 3 cingolata che sfreccia sulla neve