Premio Timeless Design alla Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport Revelli

L’auto ha vinto il premio consegnato da Perini Navi per chi partecipa alla Mille Miglia.

Il premio Timeless Design quest’anno è stato consegnato all’Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport Ravelli 1930.

Corrado e Duccio Lopresto hanno vinto il premio, grazie al parere favorevole della giuria composta da importanti e noti personaggi del giornalismo e del design. Design senza tempo, per i giudici questo modello di Alfa Romeo traduce alla perfezione la dicitura. Come è stato dichiarato, infatti, l’Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport Revelli, ha un design in linea con le auto dell’epoca, ma dove il designer Mario Revelli ha saputo ridisegnare la carrozzeria, apportando delle modifiche alle linee originali e aumentandone le performance e l’aerodinamica. Un vero e proprio esempio di autentico timeless design, come ha dichiarato anche il Design & Style Director di Perini Navi Franco Romani, proprio per come è inteso da Perini Navi. L’auto infatti presenta tutte quelle caratteristiche apprezzate dal brand, dallo stile e dal design unici.

Ripercorrendo una breve cavalcata storica nel secolo scorso, possiamo ricordare che l’Alfa Romeo 6C 1750 iniziò ad essere prodotta nel 1929, dominando poi le corse dell’epoca fino al 1933. Alle basi della linea c’era la 6C 1750 Turismo, che montava un motore da 46 Cv di potenza. Da questo modello presero spunto i successivi, la variante Sport che presentava un motore bialbero da 55 Cv a 2/4 posti e la Super Sport, che era più leggere e dotata di maggiore potenza, con compressore e senza, rispettivamente sprigionava 85 e 64 Cv di potenza. Entrambe vennero realizzate principalmente in versione spider alleggerita.

Fu nel 1930 che sia la versione Sport che la Super Sport di Alfa Romeo vennero superate per lasciare spazio alla Gran Turismo e alla Gran Sport, a cui venne tolto il motore non sovralimentato nel modello di punta. Vi furono diverse 6C 1750 di successo, ma le più famose che ricordiamo sono sicuramente le versioni Super Sport e Gran Sport versione spider corsa, con le carrozzerie realizzate da Zagato e da Touring. Il 1931 vide, infine, la modifica di una 6C 1750 Gran Sport danneggiata, da parte del Conte Revelli di Beaumont. Ne uscì un mezzo davvero strabiliante e sorprendente, dalla linea estremamente aerodinamica, che si avvicinava moltissimo a quella delle auto Grand Prix.

alfa romeo premio timeless design

MOTORI Premio Timeless Design alla Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport Revelli