Porsche Macan, dalla Cina con furore

La versione 2018 del suv compatto di casa Porsche sarà destinata solo al mercato cinese

Il mercato automobilistico in Cina cresce a vista d’occhio, regalando numeri importanti anche alle case produttrici occidentali. Lo sa bene la Porsche, che ha scelto Shanghai per svelare la versione 2018 del Macan, il suv compatto che aveva debuttato nel 2014.

Il nuovo modello, che sarà disponibile esclusivamente per il mercato cinese, è stato destinato a questo mercato che ha già richiesto oltre 100mila esemplari della precedente versione del Macan. Le novità della versione 2018 riguardano principalmente comfort, connettività e dinamica, ma non stravolgono i piani iniziali della casa produttrice tedesca.

A rendere ancor più accattivante il Porsche Macan 2018 è un aspetto più sportivo, giustificato dagli elementi che ricordano la Porsche 911 e la 918 Spyder. Totalmente rivoluzionate sono invece le luci: il gruppo ottico anteriore è dotato di luci a Led di serie, a cui si può aggiungere l’opzionale Porsche Dynamic Light System Plus. Rinnovata anche la parte anteriore, che restituisce la sensazione al guidatore e ai passeggeri di abitare un suv ancor più grande ed è dotato di sensori e sistemi di assistenza alla guida, mentre il retrotreno è stato ulteriormente slanciato e arricchito da uno stop a quattro punti tipico del marchio.

Molto utili ai fini della sicurezza sia il Traffic Jam Assist, che attraverso il cruise control attivo consente di accelerare e frenare in maniera parzialmente automatica, sia il Porsche Traction Management, la trazione integrale intelligente ben supportata da pneumatici di serie con grandezza differente tra anteriore e posteriore.

Numerosi anche gli optional a disposizione dei guidatori. Gli amanti della guida sportiva possono richiedere un volante sportivo GT con selettore Sport Response Button che richiama ancora una volta la 911, a cui si aggiungono il parabrezza riscaldabile e lo ionizzatore per migliorare la qualità dell’aria. Evoluto anche il Porsche Communication Management, che ben adatta il sistema di bordo, dotato di numerose funzioni digitali, a qualsiasi dispositivo mobile.

Molto curata anche la parte di infotainment: il Porsche Macan 2018 monta infatti di serie il modulo Connect Plus, che supporta i comandi vocali intelligenti e le informazioni relative al traffico in tempo reale, servizi compresi nel navigatore online di serie. Molto utile anche la connessione Here Cloud: ogni vettura fornisce e riceve dati sul traffico basandosi sulla swarm intelligence, per consentire al guidatore di valutare i percorsi migliori.

Porsche Macan 2018

Fonte: Instagram

MOTORI Porsche Macan, dalla Cina con furore