Porsche Cayenne Coupé, giro da record sulla pista del Nürburgring

Con un tempo di 7'38"925 su 20,832 km la Porsche Cayenne Coupé è il SUV più veloce del Nordschleife

Gli sono serviti solo 7 minuti e 38 secondi al driver della Cayenne Coupé turbo per spazzare via il record detenuto dall’Audi RS Q8. La Porsche ha segnato la storia del Nürburgring aggiudicandosi il miglior tempo per la categoria “SUV, fuoristrada, van e pickup”.

Lunedì 14 giugno Lars Kern ha registrato il miglior tempo della Nordschleife, letteralmente l’“anello nord”, il più celebre dei circuiti del complesso del Nürburgring. L’impresa è iniziata alle ore 11.31 con una temperatura esterna di 23 gradi e di 46 gradi in pista.

La Cayenne da primato è stata equipaggiata di tutto punto per affrontare il Ring: dal sedile contenitivo al roll-bar, una struttura di tubi in acciaio per la protezione del pilota. Inoltre, è stata gommata con pneumatici Pirelli P Zero Corsa da 22 pollici, espressamente realizzati per la Cayenne turbo e inseriti nella dotazione di serie. Per confermare lo stato di produzione in serie del SUV, era presente un notaio che ha certificato il giro più veloce, inserendolo nelle classifiche ufficiali del Nürburgring.

Lars Kern, che ha contribuito a sviluppare la Porsche Cayenne, è stato molto soddisfatto del comportamento del SUV. A partire dalla precisione dello sterzo e dalla stabilità del posteriore che hanno contribuito a trasmettergli estrema fiducia nel mezzo.

Il tester è rimasto stupito soprattutto dai veloci cambi di direzione, ai quali la vettura ha risposto bene senza oscillare o sottosterzare. La Nordschleife contiene dei tratti molto tecnici: tuttavia la Cayenne, rinnovata nel 2019 in una veste più aggressiva, ha gestito queste parti senza particolari problemi. Il SUV è rimasto sempre sotto controllo senza tralasciare una guida emozionante.

Record Porsche Cayenne Coupé

Record per il collaudatore Lars Kern su Porsche Cayenne Coupé

Il tracciato più famoso e completo della Germania presenta anche delle porzioni nelle quali le ruote si alzano facilmente da terra, in questo caso il collaudatore ha tenuto a specificare che la Cayenne ha fronteggiato i settori problematici con disinvoltura. Un’ampia lode è andata anche alla trasmissione, potente in ogni situazione che ha permesso dei cambi di marcia perfetti.

Un plauso al traguardo raggiunto arriva direttamente dal Vice presidente della linea di produzione Cayenne e Taycan (da poco con un motore elettrico in meno) Stefan Weckbach che ha elogiato le capacità dinamiche del veicolo. In questo caso le alte prestazioni si uniscono al comfort di guida e alla praticità nell’uso quotidiano, facendo del Cayenne un vero SUV multifunzione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Porsche Cayenne Coupé, giro da record sulla pista del Nürburgring