Porsche 911 Turbo e Turbo S, sempre più potente

La casa tedesca propone la nuova versione di uno dei suoi gioielli: 20 cv in più al motore

La 911 Turbo si rinnova: Porsche ha presentato in anteprima la nuova versione di uno dei suoi gioielli – anche in versione 911 S -, che arriverà nelle concessionarie del brand tedesco a inizio 2016 completando così il restyling di tutta la gamma della casa di Zuffenhausen.

A livello estetico la nuova quattroruote riprende le linee dell’ultima Carrera, aggiungendo specificità tipiche della 911 Turbo. Sull’anteriore si nota il frontale di nuova configurazione più ampia, con prese d’aria laterali con linee nette e doppie lamelle e le sottili luci frontali a LED, in combinazione con le lamelle supplementari nella presa d’aria centrale. Lateralmente risaltano i nuovi cerchi da 20 pollici mentre le maniglie delle porte sono prive di guscio come sull’ultima Carrera. Sulla versione 911 S, i cerchi sono a sette razze anziché a dieci.

Passando al posteriore spiccano invece le luci tridimensionali, già viste sulla 911 Carrera, con luce stop a quattro punti e aura luminosa. Design modificato anche per gli scarichi dell’aria degli intercooler nella parte posteriore sia i doppi terminali. Rivista pure la griglia sul cofano posteriore, ora realizzata in tre parti: a destra e a sinistra mostra lamelle disposte longitudinalmente, al centro una copertura separata per l’aspirazione ottimizzata dell’aria del motore.

L’interno riprende le linee essenziali della 911 tradizionale con qualche novità rispetto al precedente modello. Innanzitutto vicino al volante c’è una manopolina rotante per scegliere tra i vari settaggi Normal, Sport, Sport Plus e Individual con al centro il pulsante Sport Response per predisporre motore e cambio ad una risposta ottimale per la massima accelerazione della vettura per 20 secondi, come in caso di sorpasso. Sul tunnel centrale c’è poi il tasto PSM Sport, per far passare il sistema ad una modalità di guida decisamente sportiva.

A livello di infotainment, debutta poi il nuovi sistema PCM con navigazione online di serie e schermo multitouch. Il sistema elabora anche input manoscritti, si possono integrare facimente telefoni cellulari e smartphone tramite WLAN, Bluetooth o via cavo, e si possono gestire alcune funzioni della macchina da remoto. Il Bose Sound-System è di serie mentre su richiesta è disponibile un impianto Burmester.

Dulcis in fundo, la novità principale della nuova Porsche, ovvero il motore biturbo, rivisto e ora più potente di 20 CV rispetto alla precedente versione. Il 6 cilindri boxer da 3800 cc sprigiona ora 540 CV nel caso della 911 Turbo e 580 Cv sulla 911 Turbo S. Così per la Turbo S la velocità massima è ora di 330 km/h con accelerazione da 0 a 100 km/g in 2″9 mentre per il modello Turbo ‘standard’ si arriva a 320 km/h con accelerazione da 0 a 100 km/h in 3″. Per quanto riguarda invece i consumi, la casa li ufficializza in 9.3 litri per 100 km.

Già ordinabile sia in versione coupé che cabriolet, la nuova Porsche 911 Turbo e 911 Turbo S verrà presentata ufficialmente al Salone di Detroit e gennaio, quando arriverà anche nelle concessionarie. I prezzi inclusivi di IVA e equipaggiamento specifico sono di 180.394 euro per la 911 Turbo, 193.814 euro per la 911 Turbo Cabriolet, 209.308 per 911 Turbo S e 222.728 euro per la 911 Turbo S Cabriolet.

MOTORI Porsche 911 Turbo e Turbo S, sempre più potente