Piaggio, accordo con Honda, KTM e Yamaha per lo sviluppo di batterie

Le società hanno firmato l’accordo consortile per la realizzazione di batterie intercambiabili per moto e veicoli leggeri

Honda, KTM, Piaggio Group e Yamaha, dopo la firma della Lettera di Intenti del 1° marzo, hanno ufficialmente sottoscritto un accordo per la creazione del SBMC (Swappable Batteries Motorcycle Consortium – Consorzio batterie intercambiabili motocicli).

Le società si impegnano a promuovere un maggiore utilizzo di veicoli elettrici leggeri, come scooter, moped, moto, tricicli e quadricicli, e a sostenere una gestione più sostenibile del ciclo di vita delle batterie in linea con le politiche climatiche internazionali. Questo il motivo per cui i membri fondatori del Consorzio credono che la possibilità di sviluppare insieme un sistema di batterie intercambiabili standard sia il punto focale da cui partire per la crescita della mobilità elettrica a basso voltaggio.

Rispondere alle principali preoccupazioni dei consumatori sul futuro della mobilità elettrica: questo è il principale obiettivo del consorzio, uno dei motivi per cui è nato. Il cliente medio ha ancora ‘paura’ di varie caratteristiche e limiti che vede nei mezzi elettrici, come l’autonomia, il tempo di ricarica, la disponibilità di infrastrutture specifiche (in Italia, ad esempio, ancora carenti) e anche i costi.

I membri fondatori del consorzio si impegneranno nella creazione degli standard tecnici internazionali, lavorando con tutte le aziende interessate e con gli organismi di standardizzazione nazionali, europei e internazionali. Honda, KTM, Yamaha e Piaggio, con il loro nuovo Consorzio, vogliono arrivare a coinvolgere tutti i “decision makers”, per sviluppare e implementare le infrastrutture di ricarica per promuovere la crescita dei veicoli elettrici leggeri.

Yoshishige Nomura, Chief Officer, Motorcycle Operations, Honda: “Honda ritiene che l’adozione diffusa di motocicli elettrici possa giocare un ruolo importante nella realizzazione di una società più sostenibile. Per raggiungere questo obiettivo, però, è necessario vincere diverse sfide, come quella dell’estensione dell’autonomia dei veicoli, la riduzione del tempo di ricarica e l’abbassamento del costo delle infrastrutture e dei veicoli. L’obiettivo finale è assicurare che i motocicli continuino ad essere scelti dalle persone come dei mezzi di trasporto utili anche nella mobilità del futuro”.

Stefan Pierer, PIERER Mobility AG: “La firma di questo accordo consortile è un passaggio chiave per garantire che la PIERER Mobility AG possa mantenere sempre lo sguardo rivolto al futuro. Insieme con i nostri partners, lavoreremo per consegnare un sistema di batterie intercambiabili per veicoli a basso voltaggio (48V) fino a 11kW di potenza, sulla base degli standard tecnici internazionali”.

Michele Colaninno, Chief of strategy and product of Piaggio Group: “Grazie al nostro consorzio, i motocicli continueranno a giocare un ruolo chiave nel contesto urbano. Le batterie intercambiabili danno la risposta giusta all’accelerazione del tempo di ricarica dei veicoli, offrendo un’addizionale scelta di valore agli utenti”.

E infine Takuya Kinoshita, Senior Executive Officer, Chief General Manager of Land Mobility Business Operations, Yamaha: “Il consorzio per le batterie intercambiabili in Europa è finalmente pronto per mettersi al lavoro. Spero che questo primo passo sia di esempio per spingere aziende con la stessa visione verso la nostra missione”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Piaggio, accordo con Honda, KTM e Yamaha per lo sviluppo di batterie