Peugeot 308 GTi, ecco il One Off voluto da Stefano Accorsi

Da un'idea dell'attore ecco la versione stradale della Peugeot 308 firmata da Arduini corse

Galeotto fu un film, “Veloce come il vento”, e uno dei suoi protagonisti, Stefano Accorsi. Dall’idea del noto attore è nata la nuova Peugeot 308 by Arduini Corse, un progetto che riesce a fondere l’aggressività e lo stile di un’auto da corsa con il piacere della guida su strada necessario per una vettura da utilizzare nel quotidiano.

Massimo Arduini, Team Principal della Arduini Corse, ha subito sfruttato l’intuizione dell’attore per proporre un nuovo concept di auto, unico nel suo genere, con targhetta identificativa sul tunnel centrale e vari adesivi “Arduini Corse” posizionati su tutta la carrozzeria. La base su cui gli ingegneri di Arduini hanno lavorato alacremente è la 308 GTi, a cui sono stati aggiunti importanti sviluppi relativi all’aerodinamica, allo sviluppo della centralina motore, all’impianto frenante e allo scarico.

Sfruttando quanto utilizzato per nel 2016, quando lo stesso team aveva prodotto dalle vetture di serie la 308 Mi16, più volte vincente nella categoria TCS, il team ha potenziato elettronicamente il motore, arrivando a 302 cavalli. In questo modo, il guidatore avrà a disposizione una maggiore potenza e ne risentiranno in positivo le prestazioni, anche in considerazione del pacchetto aerodinamico Sport che la Peugeot ha “preso in prestito” dalle vetture da competizione. Rispetto alle piste, le auto da strada hanno necessità di ridurre anche le emissioni sonore, ed è per questo che la Arduini Corse ha installato un silenziatore centrale monotubo.

Nonostante un peso decisamente rivisto e abbassato a 1155 chilogrammi, la 308 by Arduini Corse non ne risente in sicurezza per via dell’impianto frenante targato Brembo, composto da dischi auto ventilati con campana in Ergal e pastiglie freni modalità 340, ma anche di una carreggiata aumentata di 22 centimetri.

L’assetto attuale della Peugeot 308 by Arduini Corse è quindi quanto di più simile all’auto che ha stregato in pista Stefano Accorsi, come racconta lo stesso Massimo Arduini: «Durante i test in pista, Stefano Accorsi mi ha confidato il suo apprezzamento per la versione Racing Cup, chiedendone una per uso stradale. Abbiamo migliorato ciò che era già quasi perfetto». Nessun cambio sostanziale, pochi stravolgimenti per alcune componenti, come il cambio ed il differenziale, che già si avvicinavano sensibilmente al mondo delle corse, ma la nuova 308 è stata studiata per stupire con prestazioni da pista anche su strada.

Ecco la nuova Peugeot 308 by Arduini Corse

Fonte: Instagram

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Peugeot 308 GTi, ecco il One Off voluto da Stefano Accorsi