Per Audi la soluzione al traffico sono le auto volanti

Audi assieme ad Airbus lavora per perfezionare il prototipo di auto volante che potrebbe rivoluzionare la mobilità mondiale

La soluzione al traffico? Per Audi non ci sono dubbi, abbandonare le strade e darsi alle vie aeree con vetture capaci di volare e di aggirare così i problemi di congestione del traffico. L’innovativo e avveniristico progetto dell’ Audi Pop Up sorprese e strabiliò l’anno scorso i partecipanti al Salone dell’auto di Ginevra. Un anno dopo si torna a parlare di auto volante, sempre nella città svizzera che ospita uno dei saloni dell’auto più importanti del mondo. Il progetto sviluppato dall’Italdesign assieme ad Audi e Airbus. è ambizioso ma tutt’altro che irrealizzabile.

La comodità di una piccola autovettura capace di muoversi agilmente nelle strette strade di città, si unisce all’eccezionale possibilità di librarsi nel cielo sfruttare le vie aeree, con l’unione del modulo terrestre a quello aereo.  Una capsula che si può collegare a uno strumento capace di far volare.

Negli ultimi dodici mesi Airbus, costruttore europeo di aeromobili, con il suo team di tecnici ha curato i dettagli aerodinamici del modulo aereo che ha molte somiglianze con i piccoli droni che riempiono gli spazi aerei e che stanno radicalmente modificando abitudini. La task force di Airbus sta tentando di migliorare i rotori per renderli più efficienti e contemporaneamente meno voraci di energia. Per raggiungere questo obiettivo si sta puntando alla diminuzione del peso dei componenti in modo da garantire la massima efficienza sia sulle strade che in volo.

Gli interni dell’autovettura sono stati ridisegnati. Aeronautica e automotive si uniscono: la struttura in alluminio si unisce a materiali ultra leggeri a rete che garantiscono allo stesso tempo sicurezza e comfort.

Gli esperti di Italdesign, hanno realizzato una piattaforma modulare elettrica che consente la guida elettronica a distanza,  senza alcun collegamento meccanico tra i comandi e i componenti in modo da migliorare l’esperienza di guida autonoma.

A breve toccherà ad Audi dare il proprio decisivo supporto alla realizzazione di una vettura dai tratti fantascientifici. La casa automobilistica tedesca dovrà tentare di integrare al meglio il sistema di guida autonoma con le reali necessità di guida. Altro impegno è quello di potenziare l’interfaccia tra l’autovettura e l’uomo non solo attraverso un sofisticato sistema di riconoscimento facciale, attraverso il riconoscimento oculare. Tutto finalizzato a un’esperienza di personalizzazione davvero unica e inimitabile.

 

MOTORI Per Audi la soluzione al traffico sono le auto volanti