La Pagani Zonda diventa un’opera d’arte

L'Hypercar di Horacio Pagani è stata dipinta a mano dall'artista Shalemar Sharbatly: risultato stupefacente

La Pagani Zonda S dipinta a mano: no non è un’idea stramba, ma l’ultima opera realizzata dall’artista Shalemar Sharbatly.

Una performance che ha unito la bellezza di una vettura, considerata un cult dagli appassionati, all’estro di un’artista di fama internazionale insieme ai prodotti e alla sapienza di due aziende del made in Italy: Foglizzo e D-Factory Italia.

Da questo connubio, in quattro giorni la pittrice ha creato un’auto stupefacente e multicolor. Shalemar Sharbatly è nata al Cairo nel 1971. L’idea che sta esportando nel mondo è quella della Moving Art, con l’obiettivo di portare l’arte fuori dalle gallerie, dagli spazi classici. Ma non solo: vuole anche modificare oggetti di uso quotidiano trasformandoli in pezzi unici. I colori sono l’elemento espressivo più forte della sua arte.  Che sulla Pagani Zonda S creano un gioco di movimento tale, da far sembrare il mezzo in spostamento anche da fermo.

La base di partenza è l’hypercar di Horacio Pagani, già di per sé un pezzo da novanta fra gli appassionati di auto, a questo si aggiunge l’estro di un’artista che ormai è di fama mondiale. La Pagani Zonda è una vettura Gran Turismo della casa modenese ed è stata prodotta, in circa una decina di versioni differenti, dal 1999 al 2010. In totale ne esistono 137 esemplari.

Il lavoro a mano, abbiamo detto, è durato quattro giorni. L’artista si è servita di pellicole che sono state prodotte dalla D-Factory Italia, una ditta che si occupa di questa tipologia di rivestimenti. Per l’occasione sono stati utilizzati per proteggere le lamiere. Anche l’interno porta la sua firma, infatti ha creato un colore personalizzato per le pelli dell’abitacolo, progetto al quale ha lavorato con l’azienda Foglizzo di Torino. Quest’ultima è un’azienda leader nell’offrire la più vasta gamma di colori per la pelle degli interni.  Il risultato finale è sorprendente. I colori passano da quelli dai toni più freddi, a quelli più caldi, con l’obiettivo di esaltare le forme della vettura, ma anche di creare una sensazione di movimento.

La Pagani Zonda S personalizzata dall’artista è stata la protagonista del Color Art Project di Fogliazzo ed è stata presentata in occasione del 76 esimo Gran Premio di Monaco di Formula 1 che corre lungo l’affascinante percorso cittadino del Principato.

Pagani Zonda S opera d'arte

MOTORI La Pagani Zonda diventa un’opera d’arte