Pagamento bollo auto storiche: la Lega spinge per l’abolizione

Fra le possibili novità della Manovra finanziaria che stanno discutendo Lega e Cinque Strelle sono diverse quelle che riguardano il mondo delle auto.

La Lega in particolare sta spingendo per l’abolizione del pagamento del bollo per le auto storiche, cioè quelle con un’età compresa tra i 20 e i 29 anni.

Il pagamento del bollo per le auto storiche fu introdotto con la Riforma 2015 dell’ Governo Renzi. Questo provvedimento aveva messo sullo stesso piano le auto moderne con quelle più datate, obbligando i proprietari di auto al pagamento dell’odiato bollo.

Un provvedimento che provocò grande indignazione da parte dei proprietari di questi veicoli storici e grande confusione nelle varie regioni italiane.

Ora la Lega spinge per una nuova abolizione di questa tassa (con una apposita copertura finanziaria quantificata in 80 milioni di euro annui, soldi che andranno alle Regioni per sopperire il mancato incasso), imponendo un maggior controllo sulla sicurezza con la revisione per i veicoli ultraventennali ogni due anziché ogni quattro anni. Chiaramente l’iter legislativo è in divenire e prima di cantare vittoria i possessori di auto d’epoca devo incrociare le dita.

Novità, in vista anche per il Superbollo. Andrea De Bertoldi, senatore di Fratelli d’Italia, ha presentato un disegno di legge per cancellare la tassa sulle auto sportive o di lusso con più di 185 kW.

MOTORI Pagamento bollo auto storiche: la Lega spinge per l’abolizione