Oppo potrebbe costruire anche auto

L'azienda cinese di elettronica di consumo è pronta a entrare nel mondo delle automobili

Oppo è pronta a seguire le orme di Xiaomi e Huawei, passando dal mondo della telefonia a quello delle automobili: il brand cinese, uno dei principali player nel mercato degli smartphone in tutta la regione Asia-Pacifico, si prepara a compiere il grande passo.

Il co-fondatore e amministratore delegato di Oppo, Chen, nel corso di un’intervista rilasciata a Car News China ha rivelato l’intenzione di iniziare il nuovo e ambizioso progetto che porterebbe la Casa di Dongguan in un’altra dimensione. “Se le case automobilistiche non possono costruire buone auto e Oppo ha la forza, ci proveremo ha dichiarato Chen – anche nella produzione di automobili ci concentreremo su aree in cui Oppo la ha possibilità di esprimersi bene”.

Il progetto è ambizioso ma Oppo sa bene come riuscire a imporsi sul mercato, vista la grande crescita avvenuta sul fronte degli smartphone negli ultimi anni. L’amministratore delegato Chen ha inoltre riferito di aver incontrato anche i rappresentanti di CATL, produttore cinese di batterie che da tempo sta lavorando allo sviluppo di una tecnologia in grado di integrare l’accumulatore di energia con il telaio della auto, garantendo alla batteria un’autonomia di mille chilometri.

Oltre a lavorare sulle batterie, CATL sta creando un team di esperti in guida autonoma che fa al caso di Oppo: l’azienda di elettronica, infatti, h da poco pubblicato una serie di brevetti relativi alla guida autonoma, tra cui apparecchiature elettroniche per il posizionamento delle auto e dispositivi e telecamere che servono per misurare la distanza tra una vettura e l’altra.

Oppo sta conducendo i propri studi di ricerche in una struttura situata a Chengdu, in Cina: al momento quello del colosso asiatico è un interesse allo stato iniziale ma che si prepara a diventare un vero e proprio progetto. La notizia arriva a poche settimane di distanza dall’ingresso nel mondo dell’automobilismo di un altro gigante dell’elettronica di consumo: Xiaomi che ha annunciato l’impegno a investire 10 miliardi di dollari nei prossimi 10 anni nella realizzazione di auto elettriche.

Già presente nel settore dei monopattini elettrici con l’azienda partner Ninebot, Xiaomi ha deciso di espandersi anche nel settore delle auto a zero emissioni. Stessa strada intrapresa da Huawei con Seres SF5, la sua prima auto elettrica presentata durante il Salone di Shanghai.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Oppo potrebbe costruire anche auto