Opel Insignia GSi, arriva la versione più performante

L'ammiraglia della Casa tedesca sbalordisce per le prestazioni anche sui terreni più insidiosi

Arriva la versione più performante di Opel Insignia GSi, l’ammiraglia della casa di Rüsselsheim am Main caratterizzata da un sofisticato sistema di trazione integrale.

La prova del nuovo modello ha già mostrato tutte le qualità della vettura, ideale per guidare su piste innevate e ghiacciate in totale sicurezza. Opel ha deciso di accantonare le versioni OPC, puntando con forza sulla GSi, una sigla già battezzata dalla Corsa nel 1994 e che oggi possiamo ritrovare su entrambe le carrozzerie della nuova Insignia: la berlina, di 4.910 mm di lunghezza, con portellone apribile e vano di carico che va dai 490 ai 1.450 litri, e la Sport Tourer, ovvero la wagon, lunga 4.998 mm, con un bagagliaio che va dai 560 ai 1.665 litri. Nella gamma offerta dalla casa tedesca ci sono due motorizzazioni altamente performanti, ma la versione a benzina da 260 CV non arriverà in Italia.

Opel punta sul turbodiesel e presenta un super 2.0, già in linea con le rigide normative Euro 6d-Temp, da 210 CV e 480 Nm di coppia massima, oltre al 170 CV presente ormai da tempo in gamma. Il nuovo 210 CV, abbinato a un cambio automatico ad 8 rapporti e alla trazione integrale, è in grado di fare uno 0-100 da 7,9 secondi, grazie ad un sistema di alimentazione che utilizza due turbocompressori. Quello più piccolo comprime direttamente dentro il secondo più grande e assicura un buon tiro a tutti i regimi di marcia. Disponibile una grande vastità di settaggio che interagisce anche con il cambio e c’è la possibilità di disabilitare interamente l’elettronica.

L’assetto FlexRide montato su Insignia GSi è in grado di rispondere con immediatezza alle condizioni di ogni terreno. L’impianto frenante anteriore monta delle pinze Brembo a quattro pistoncini, più dischi da 345 mm, mentre lo sterzo è diretto. Molto particolari le novità sul sistema di trazione: pur partendo come un’anteriore, l’auto riesce a trasferire la coppia motrice tra i due assi, a seconda delle necessità. Sul posteriore non c’è un differenziale autobloccante, ma come una vera e propria auto da competizione, i due blocchi a frizione possono centellinare la trazione tra le due ruote. Grande aiuto alla guida grazie alla sofisticatissima trazione integrale, che, anche con lʼESP spento, ti aiuta non poco a riacquistare direzionalità. Prezzo di listino di circa 45.000 euro per chiunque vorrà accaparrarsi tutta la nuova potenza di Insignia GSi.

Nuova Opel Insignia GSi

MOTORI Opel Insignia GSi, arriva la versione più performante