Opel Corsa 1.4 GPL Tech, la prova su strada

MotorLife ha provato la berlina tedesca alimentata a gas: ecco le nostre sensazioni

In tempi in cui il ‘dieselgate’ ha nuovamente attirato l’attenzione su inquinamento e consumi della auto, una scelta ‘verde’ e consigliabile è quella del GPL:  (anche) in quest’ottica abbiamo così provato uno dei modelli 2015 con alimentazione a gas, la Opel Corsa 1.4 GPL Tech, una soluzione decisamente interessante anche per risparmiare a livello economico.

L’impatto estetico è gradevole e si apprezza la linea fluida e dinamica, resa ancor più grintosa dal giallo frizzante con vernice speciale, dal tetto nero e dai cerchi in lega 17′ che caratterizzano il modello che abbiamo provato. Saliti a bordo, la sensazione è ottima: i sedili sono regolabili praticamente in ogni direzione possibile e il quadro strumenti risulta facilmente fruibile. Migliorabili la collocazione dello schermo 7″ per l’infotainment e dei pulsanti del condizionatore, piazzati un po’ in basso. Dallo schermo non si accede direttamente al navigatore ma con Intellilink si può connettere il cellulare (con Android anche via Bluetooh) e sfruttare app come BringGo che ne facciano le veci.

Nonostante il modello da noi provato fosse a tre porte, l’accesso ai sedili posteriori non è scomodo e, in generale, c’è una buona quantità di spazio a disposizione, anche nel bagagliaio, dove la ruota di scorta ha lasciato il suo posto al serbatoio del gas, in modo da non alterare la capienza complessiva da 285 litri.

Le sensazioni al volante sono ottime, grazie anche al 1.4 da 90 cavalli: sia con la benzina che con il gpl (il cambio di alimentazione avviene grazie ad un comodo pulsante), la guida risulta brillante, il cambio a cinque marce risponde bene e i consumi, specie se si punta sul gas, sono decisamente ridotti, sono nell’ordine circa dei sette litri per cento chilometri di ‘misto’ che abbiamo percorso tra circuito urbano e autostrade.

Soprattutto, c’è una grande sensazione di sicurezza. I sei airbag e l’Esp sono di serie mentre tra gli optional sul nostro modello c’era l’Opel Eye, che riconosce i cartelli stradali e li visualizza proprio sul quadro strumenti, ‘avvisa’ il guidatore se sta uscendo di corsia involontariamente e si sta avvicinando eccessivamente alla macchina che lo precede. Il parcheggio, poi, è quasi un gioco da ragazzi: il diametro di sterzata non è il massimo ma con l’Assistant Park Assist, i sensori anteriori e la retrocamera posteriore le cose diventano decisamente comode.

Per finire, il prezzo: quello base della vettura base chiavi in mano è di 15.850 mentre il nostro modello con gli accessori (panchetta posteriore sdoppiata 60/40, tappetini in velluto, clima automatico, Opel Eye, Sigth  Light Pack, volante e cambio in pelle, fari allo Xenon, computer di bordo, Intellilink, Assistant Aark Assist 2, retrocamera posteriore per parcheggio, vernice speciale ecerchi in lega 17′) arriva a 18.840.

CONSULTA IL LISTINO OPEL

PREGI

Consumi bassi con motore brillante anche se GPL

Ottimo sistema di sicurezza e assistenza alla guida

Sedili molto adattabili e comodi

DIFETTI

Piazzamento touchscreen un po’ basso

Diametro di sterzata ampio

Navigatore non disponibile immediatamente

MOTORI Opel Corsa 1.4 GPL Tech, la prova su strada