Opel Astra, nel 2021 la nuova generazione e un modello ibrido

Il nuovo modello verrà prodotto negli stabilimenti di Russelsheim: da non escludere una versione elettrica

Opel tornerà presto sul mercato con la nuova Astra, giunta alla sua sesta generazione.

La Casa tedesca ha annunciato il ritorno del modello appartenente al segmento C per il 2021. Tante novità riguardanti la vettura, ad iniziare dalla produzione. La nuova Opel Astra verrà realizzata ed assemblata nello stabilimento di Russelsheim, in Germania, dopo anni in cui venivano utilizzate le linee di montaggio di Ellesmere Port, in Gran Bretagna, e di Gliwice, in Polonia. La decisione arriva in seguito ad un accordo raggiunto con i sindacati che prevede nuovi investimenti, il pensionamento per i lavoratori più anziani e l’assunzione di 120 nuovi apprendisti ogni anno. La sesta generazione di Opel Astra si differenzia dalle versioni precedenti per uno stile più moderno e per la tecnica di matrice PSA. La piattaforma arriverà dalla Francia: per il modello, infatti, verrà utilizzato il pianale modulare EMP2 già adottato da Peugeot 3008 e 5008, da Citroen C5 Aircross, dalla DS7 Crossback e dalla stessa Opel per la sua Grandland X.

L’utilizzo della piattaforma EMP2 permetterà di avere diverse soluzioni di elettrificazione. Nei piani del marchio tedesco, oltre alle motorizzazioni diesel e benzina, c’è l’intenzione di lanciare una versione in formato plug-in hybrid. Per quanto riguarda la variante ibrida, Opel potrebbe riprendere la strada già percorsa con Grandland X Hybrid4, il suv da 300 cavalli e con un’autonomia di 50 chilometri a emissioni zero. Da non escludere, inoltre, un’Astra completamente elettrica, in quanto il pianale multienergia PSA si presta ad ogni tipo di soluzione. Opel, dunque, è pronta a lanciare la nuova subito dopo la sesta generazione della Corsa, ormai in dirittura d’arrivo. Accanto alla versione elettrica, saranno disponibili anche i modelli motorizzati benzina e diesel, con allestimenti sportivi, con buona probabilità gli stessi che verranno utilizzati sulla nuova Opel Astra.

Prodotta per la prima volta nel 1991, l’Astra si è imposta con il passare degli anni come modello del segmento C della gamma Opel in grado di rivaleggiare sul mercato con concorrenti del calibro della Wolkswagen Golf. Adesso la Casa del Fulmine si appresta a lanciare la sua sesta generazione che verrà prodotta negli stabilimenti tedeschi di Russelsheim, gli stessi dell’Opel Insignia, sarà costruita sulla base della piattaforma EMP2 e sviluppata da PSA. Il suo debutto è previsto entro il 2021.

MOTORI Opel Astra, nel 2021 la nuova generazione e un modello ibrido