Opel Ampera-e: la piccola monovolume elettrica

Opel Ampera-e sarà la prima monovolume completamente amica dell'ambiente perché elettrica e sarà commercializzata a partire dal 2017

Dopo l’esordio sul mercato automobilistico della prima Opel Ampera, berlina tedesca nominata auto dell’anno nel 2012, è di prossima presentazione la nuova Opel Ampera-e, in versione monovolume, completamente rinnovata negli interni e tecnologicamente avanzata. L’esordio ufficiale avverrà al prossimo Salone dell’Automobile di Ginevra , in programma nella città svizzera dal 3 al 13 Marzo 2016. L’inizio della commercializzazione della vettura, invece, è previsto per il prossimo anno. Della precedente versione, la Ampera-e prende semplicemente il nome, a cui accosta la “e” che ne sottolinea l’essere un’auto elettrica.opel-ampera-e-2017-rear

L’Ampera-e di casa Opel e General Motors è una monovolume 5 posti con alimentazione elettrica che promette prestazioni davvero interessanti. L’autonomia, infatti, sarà vicina ai 322 Km (percorribili su percorso misto con una sola ricarica di energia) ed i costi saranno contenuti, sia per il mantenimento della vettura in sé che per i costi iniziali per l’acquisto del veicolo. L’Opel Ampera-e sarà in grado di scattare da 0 a 100 in circa 7 secondi e potrà raggiungere una velocità massima di 146 Km/h. Il tempo di ricarica della batteria è molto soddisfacente. Ci vorrà, infatti, meno di un’ora per avere una carica di circa l’80%.

Esteticamente, l’Ampera-e riprende le linee dell’americana Chevrolet Bolt EV dalla quale, viste le prime immagini diffuse in maniera ufficiale, si discosta solamente per la mascherina frontale. I dati tecnici veri e propri, eccetto quelli citati fino a questo momento, non sono ancora stati resi noti ma dal momento che riprende per molti aspetti la Bolt Ev si suppone che con questa condividerà anche altri dettagli, come possono ad esempio essere la batteria da 288 celle con 60 Kw di potenza, una potenza totale di 200 Cv ed una coppia da 360 Nm.

La nuova Opel Ampera-e sarà identica alla Bolt Ev anche nella particolare collocazione della batteria che non andrà assolutamente ad incidere sulla capacità di carico totale della vettura. La batteria, infatti, è collocata sotto il pianale al fine di massimizzare lo spazio disponibile, al punto che all’interno dell’abitacolo si sta molto comodamente in 5 ed anche il vano bagagli ha una capacità di tutto rispetto ed in linea con tutte le maggiori concorrenti. La Opel Ampera-e sarà anche una vettura al passo con i tempi, dotata del sistema Opel On Star, con connessione internet a bordo ed invio di una segnalazione automatica nel caso di  incidente. Per tutti gli altri dettagli non rimane che attendere la presentazione ufficiale.

MOTORI Opel Ampera-e: la piccola monovolume elettrica