Il nuovo SUV Fiat per il Brasile non ha ancora un nome

Il suo nome provvisorio al momento è Progetto 363, il crossover verrà realizzato interamente in Brasile

Fiat, che come ben sappiamo oggi fa parte del grande colosso dell’automotive Stellantis, il neonato Gruppo che ha fatto il suo debutto sul mercato a gennaio 2021 grazie alla fusione tra FCA e PSA, oggi lancia un nuovissimo SUV, che forse non ci aspettavamo.

In effetti non è quello che pensavamo potesse arrivare, e non sarà nemmeno destinato (almeno per il momento) al mercato europeo. Non nascerà infatti a Tychy sulla piattaforma CMP, per Fiat il primo mercato oggi continua ad essere quello dell’America del Sud, e infatti il nuovo SUV sarà proprio latino. Il suo nome al momento è Progetto 363, ancora provvisorio; verrà realizzato interamente presso lo stabilimento di Betim, in Brasile, e solo qui e in altri Paesi del Sud America verrà poi venduto.

Il Gruppo ha dato vita a una grande campagna di social media marketing che ha anticipato l’arrivo del nuovissimo SUV Fiat, svelando di recente le prime immagini ufficiali dell’auto, che molto probabilmente non arriverà mai sul mercato europeo, resterà oltreoceano.

Fiat ha dimostrato di voler rendere il pubblico partecipe a 360 gradi nella realizzazione di un veicolo che andasse incontro ad alcune delle maggiori esigenze dei cittadini, e oggi ha deciso di fare un ulteriore passo avanti in questo senso, con un’iniziativa mai realizzata sinora nel settore auto in Brasile. Anche nella scelta del nome avrà un ruolo molto importante il pubblico, che deciderà un’opzione tra le tre registrate oggi dal brand: Domo, Tuo o Pulse; è stata aperta la votazione su una piattaforma digitale dedicata.

Questo inedito Progetto 363 by Fiat apre per il brand, in Brasile, quello che noi conosciamo come il segmento dei B-SUV, e non è tutto. Inaugura anche l’utilizzo di una piattaforma totalmente nuova. Il design è inedito, il SUV è robusto, presenta linee moderne e dei dettagli molto ricercati come i fari full LED anteriori e le luci posteriori a LED. Anche il motore scelto da Fiat è nuovo, si tratta di un turbo benzina sempre di origine brasiliana, che esce infatti dallo stabilimento di Betim. L’equipaggiamento di bordo dell’auto presenta tecnologie di ultima generazione, molto più avanzate rispetto a quelli che sono oggi gli standard brasiliani. Il SUV vanta infatti Fiat Connect Me, stesso sistema adottato anche dal pick-up americano Fiat Toro.

Fiat ha comunque in mente un nuovo mini SUV anche per l’Europa, questo è vero, ma è certo che sarà tutta un’altra cosa, soprattutto per quanto riguarda la meccanica. Sullo stile e sul design, invece, non è detto che il nuovo crossover brasiliano non possa ispirare anche la nuova auto europea, staremo a vedere.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Il nuovo SUV Fiat per il Brasile non ha ancora un nome