Nuovo Peugeot Rifter 4×4, il crossover per chi ama il campeggio

Il Peugeot Rifter nella versione 4x4 è dotato di una tenda da tetto Overland e di una mountain bike. Verrà presentato al Salone Internazionale dell'Auto di Ginevra

Arriverà sul mercato nella seconda metà del 2018: si tratta del nuovo Peugeot Rifter  che promette di essere un’interessante novità nel settore automobilistico. Ma anche per chi viaggia, infatti, nella versione 4×4, è il crossover perfetto per chi ama il campeggio.

Il multispazio verrà presentato nel corso della 88esima edizione Salone Internazionale dell’auto di Ginevra,  in programma dall’8 al 18 marzo.

E con il Peugeot Rifter la casa automobilistica francese fa un salto avanti verso il futuro e si distacca dal precedente modello prodotto, il Peugeot Partner Tepee.  Le differenze con il passato si notano già a partire dal design, esternamente più compatto, ma anche nella qualità e nell’attenzione ai dettagli.

Nella versione 4×4  può viaggiare su ogni superficie grazie a trazione integrale Dangel, assetto rialzato di 8 centimetri, protezioni supplementari per la carrozzeria, ma anche pneumatici off-road BF Goodrich. 

Caratteristico anche l’equipaggiamento. Infatti la Peugeot Rifter 4×4 Concept fra le dotazioni ha una tenda da tetto Overland (perfetta per chi ama il campeggio e partire all’avventura) e una mountain bike Peugeot eM02 Powertube.

A completare il pacchetto un motore 1.5 turbodiesel BlueHDi da 131 CV. 

La Peugeot Rifter è un’automobile pratica, caratterizzata da spazi ampi e comodi. Spazi che possono variare in base alle esigenze del consumatore e proprio per questo la casa automobilistica francese lancia sul mercato due differenti varianti. Una di 440 centimetri, l’altra di 475, che permettono rispettivamente una configurazione a cinque oppure a sette posti. Il vano di carico parte da un minimo di 775 litri, ma ripiegando i sedili della versione da 475 centimetri, può raggiungere una capienza di 4mila litri. Il portellone posteriore è molto ampio.

Parola chiave, dunque, praticità. Obiettivo che i progettisti hanno perseguito anche nei dettagli, come l’apertura scorrevole delle portiere, che risulta molto più comoda per i passeggeri. 

Un’auto per la famiglia, che guarda anche ai Suv grazie ad alcuni dettagli come barre sul tetto, maggiore altezza, ruote grandi, protezioni in plastica grezza e piastre sottoscocca simil alluminio. Interni iCockpit con volante compatto e appiattito, schermo touch da 8’’ e quadro strumenti alto. Esternamente l’automobile è caratterizzata da fari a led e cofano corto.

Verrà prodotta anche in una versione GT Line, più elegante con cerchi in lega 17’’ diamantati Aoraki, volante in pelle, dettagli verniciati e rivestimenti in tessuto Casual.

MOTORI Nuovo Peugeot Rifter 4×4, il crossover per chi ama il campeg...