Nuovo Nissan Qasqhai con sedili spaziali ispirati alla NASA. Foto

Il crossover giapponese prova a bissare il successo del modello uscente rinnovandosi completamente

Il nuovo Nissan Qashqai  prende ispirazione addirittura dalla Nasa per provare a compiere la grande impresa di ripetere il successo che ha avuto dal 2007 fino ad oggi . Per realizzare sedili in grado di garantire il comfort massimo, infatti, i progettisti Nissan hanno preso in prestito le tecniche utilizzate per le attività spaziali, esamniando con apparecchiature mediche la pressione esercitata sulla schiena dei passeggeri seduti e inserendo supporti speciali nei rivestimenti.

Parlando sempre di comodità, il nuovo Qashqai è più spazioso perché più lungo di quasi 5 cm e più largo di 2 rispetto al modello uscente. Inoltre, il nuovo pianale modulare CMF (Common Module Family) sviluppato all’interno dell’alleanza industriale Renault-Nissan, ha permesso di guadagnare 1,5 cm di spazio in altezza.

Per quel che riguarda il design esterno, il crossover giapponese mostra un look più aggressivo rispetto a prima, con linee squadrate e definite e monta ruote da un diametro che arriva fino a 19 pollici. Tutte le versioni sono dotate di luci diurne a LED che oltre a permettere un risparmio energetico del 50%, definiscono lo stile del nuovo Qashqai.

All’interno, invece, è presente un impianto di infotaiment che adotta il sistema NissanConnect e che attraverso un displey touchscreen da 7” ad alta definizione si può connettere con gli smartphone e dà accesso a numerose applicazioni di ogni genere, dalla muscia, ai social network.

Il nuovo Nissan Qashqai è disponbile al lancio con 4 motorizzazioni, due benzina e due diesel, con la possibilità di scegliere fra due o quattro ruote motrici e fra il classico cambio manuale o il nuovo cambio automatico Xtronic. Il 1.2 DIG-T  alla base della gamma è stato messo a punto espressamente per Qashqai ed è abbinato a un cambio manuale a sei marce. Questo propulsore turbo eroga 115 CV di potenza e 190 Nm di coppia e sostituisce il 4 cilindri 1.6 litri aspirato proposto finora. Il consumo medio dichiarato è di 5,6 l/100 km, con emissioni di 129 g/km di CO2.

Salendo nella gamma a benzina, il nuovo Qashqai offre il 1.6 DIG-T da 150 CV (in arrivo nell’estate del 2014), con una coppia massima di 240 Nm. Passando ai diesel, si parte dal quattro cilindri 1.5 dCi da 110 CV, per arrivare al  turbodiesel 1.6 dCi da 130 CV, disponibile in due opzioni: a trazione anteriore o integrale.

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Nuovo Nissan Qasqhai con sedili spaziali ispirati alla NASA. Foto