Il nuovo esclusivo bolide di James Bond

Alla scoperta della Aston Martin Valhalla protagonista del nuovo capitolo della saga di 007

Per vedere il nuovo bolide di James Bond nell’ultimo film della saga di 007, “No Time to die”, bisognerà aspettare ancora un po’. A causa del Coronavirus, il debutto sul grande schermo della pellicola, previsto per la primavera del 2020, è stato posticipato al prossimo autunno.

Daniel Craig vestirà di nuovo i panni dell’agente segreto al servizio di sua maestà e guiderà una Aston Martin Valhalla, versione quasi definitiva della AM-RB 003 che ha già fatto bella mostra di sé durante il Salone di Ginevra del 2019. Arrivata dopo la Valkyrie e la Valkyrie AMR Pro, la Valhalla eredita da loro le soluzioni aerodinamiche e la costruzione in carbonio, frutto della stretta collaborazione tra Aston Martin, Adrian Newey e Red Bull Advanced Techologies.

Per la Valhalla che apparirà nell’ultimo capitolo della saga di James Bond, in uscita a novembre, sempre che questa pandemia di Coronavirus ci lasci in pace, Aston Martin ha realizzato un nuovo motore interamente sviluppato in casa dopo ben 52 anni. Il bolide di 007 ha un V6 Twin Turbo da 3 litri che raggiunge il peso di 200 kg. Grazie alle sue dimensioni compatte, il propulsore può essere montato sia in posizione centrale, come succede nel caso della Valhalla, sia nell’anteriore.

Aston Martin Valhalla James Bond

Fonte: Ufficio Stampa Aston Martin

A donare la sua compattezza al V6 Twin Turbo realizzato da Aston Martin è il carter secco che permette di abbassare anche il baricentro dell’automobile di James Bond. Il motore, pienamente conforme ai requisiti per ottenere l’omologazione Euro 7, verrà affiancato da due unità elettriche per una potenza complessiva che dovrebbe superare i 715 cavalli.

Per quanto riguarda l’utilizzo del powertrain ibrido, una vera novità per Aston Martin, è molto probabile l’impiego sulla Vanquish, esemplare in uscita nel 2023. Ancora non è dato sapere, inoltre, se la stessa soluzione verrà utilizzata anche per la futura versione del suv Dbx. Rispetto alla Valkyrie, la Valhalla sarà molto più pratica, presentando un tunnel centrale più largo che consente di offrire maggiore spazio per le spalle. Dietro ai sedili, il brand britannico ha deciso di posizionare un piccolo vano per i bagagli. I comandi del bolide di 007 sono stati ridotti al minimo e concentrati soprattutto sul display e sul volante multifunzione, con l’intera plancia stampata in 3D.

La Aston Martin Valhalla

Ufficio Stampa Aston Martin

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Il nuovo esclusivo bolide di James Bond