Volkswagen Touareg: l’ammiraglia diventa Suv

La Touareg nasce nel 2002 ed è il Suv di riferimento per Volkswagen, che nel 2018 arriva alla sua terza generazione. Grandi cambiamenti rispetto alla versione precedente.

Eccola la nuova Volkswagen Touareg, le dimensioni sono aumentate, 4.87 m di lunghezza per 1.98 di larghezza. Bagaglio più grande con 810 l di capacità. Pesa 2.108 kg, ben un quintale in meno rispetto alla precedente Touareg, grazie alla nuova piattaforma MLB Evo in alluminio e acciai altoresistenziali.

Linee eleganti e presenza scenica, la presa d’aria frontale richiama la nuova T-Roc, sul Touareg però ha i listelli cromati e risulta quindi meno aggressiva. Nuova tecnologia Led Matrix IQ Lights per i fari interattivi, in grado di passare autonomamente da abbaglianti ad anabbaglianti grazie alla telecamera che legge l’ambiente.

La nuova Volkswagen Touareg monta cerchi dai 18’’ ai 21’’, nel posteriore non è più presente la piegatura del portatarga per dare spazio ad un piano più liscio. Terminali di scarico evidenziati dalle cromature, grande stile per la nuova Touareg.

Per quanto concerne gli interni, la nuova Touareg si presenta con sedili rivestiti in pelle e l’esordio dell’Innovision Cockpit: cruscotto digitale 12’’ affiancato da display centrale 15’’ nella configurazione top di gamma Discover Premium. Funzionamento intuitivo, come uno smartphone. Nell’abitacolo luce blu di cortesia e tunnel centrale rivestito in piano black.Sedili anteriori con fianchetti laterali spessi e riscaldamento integrato, funzione rinfrescante e massaggio. Molto ampio lo spazio sui sedili posteriori, complice il divano scorrevole. 

Parliamo ora di motorizzazione: doppia proposta diesel per la nuova Touareg, V6 3.0 TDI da 231 CV e 500 Nm di coppia e un altro V6 3.0 l TDI da 286 CV e 600 Nm di coppia. Verranno poi aggiunti un V6 TSI 3.0 litri da 340 CV e 450 Nm e anche un plug-in hybrid da 367. Cambio automatico ad 8 rapporti, trazione integrale garantita dal sistema 4Motion.

La nuova Touareg presente due grandi novità: l’asse posteriore sterzante che ruota in senso opposto a quello delle ruote anteriori fino ai 37 km/h, semplificando le manovre strette; inoltre le ruote posteriori, quando la velocità aumenta, iniziano a girare nello stesso senso di quelle anteriori, garantendo un gran piacere di guida. Sono state installate anche barre antirollio elettromeccaniche attivate da un motore elettrico che riducono le inclinazioni laterali in off-road, in condizioni di strada sconnessa e nelle curve.

Know-how super tecnologico degno del marchio Volkswagen. Guida semiautonoma fino a 60 km/h, front assist con frenata di emergenza, sistema di assistenza agli incroci, lane e side assist, trailer e park assist, emergency assist, frenata anticollisione multipla, chiusura dei finestrini e del tetto panoramico automatica in casa di incidente, per proteggere i passeggeri.

Presente anche l’head-up display, riconoscimento della segnaletica stradale, telecamera posteriore e allerta stanchezza del conducente. La grande innovazione è il Nightvision: termocamera che legge gli infrarossi lasciati da qualsiasi essere vivente e proietta l’immagine sul digital cockpit, con segnali differenti in base alla gravità del pericolo. Appena individuato l’ostacolo, si accendono i fari IQ Lights per evitarlo nel miglior modo possibile.

Non sappiamo ancora la data di lancio sul mercato e nemmeno il prezzo di listino, che potrebbe essere di circa 60.000 euro, destinato ad aumentare a seconda degli optional inseriti o della scelta dei tre allestimenti possibili: R-Line, Atmosphere, Elegance.

MOTORI Volkswagen Touareg: l’ammiraglia diventa Suv