Nuova Skoda Scout, tra station wagon e crossover. Con supertraino

Ad agosto nelle concessionarie la nuova Scout, tra crossover e station wagon con nuovi motori a trazione integrale

Arriva nelle concessionarie ad agosto la nuova Skoda Octavia Scout, ‘trait d’union’ proposto dalla casa ceca tra la station wagon e il crossover. Giunta alla seconda generazione, la Scout si propone come una tradizionale station wagon pronta però a sfidare l’off-road grazie alla trazione integrale 4×4.

LOOK DA CROSSOVER – Già ad un primo sguardo dall’esterno la Scout mostra caratteristiche da crossover: il frontale ha consistenti paraurti con un inserto off-road di colore argento e fendinebbia dal caratteristico design. Sul laterale, una modanatura nera delimita i battitacco e i passaruota e sono presenti ulteriori listelli neri di protezione laterale inoltre sono presenti listelli di protezione mentre i gusci degli specchietti retrovisori sono realizzati in alluminio.

Il look crossover viene confermato anche dall’altezza dal suolo: aumentata di 31mm rispetto all’Octavia standard, arriva a 171 millimetri e nel pacchetto "Rough-Road" sono previste coperture aggiuntive per gli elementi sottoscocca. Da off-road e di serie anche i cerchi in lega da 17" per penumatici da 225/50 R17.

Nella parte posteriore, ai lati del paraurti sono inseriti due elementi catarifrangenti mentre la parte bassa del paraurti stesso presenta al centro un elemento argento in stile off-road. Tredici i colori carrozzeria a disposizione, di cui quattro vernici standard Bianco magnolia, Rosso Corallo, Bianco Laser e Blu Pacifico.

Come anticipato, la Scout è disponibile esclusivamente a trazione integrale 4×4 con frizione Haldex 5, con distribuzione della forza motrice che varia a seconda delle condizioni del terreno. Rispetto alla precedente frizione, la nuova soluzione risulta anche più leggera di 1.4 kg. Di serie anche il bloccaggio elettronico del differenziale (EDS).

INTERNI RIVISTI, BAGAGLIAIO EXTRALARGE – Negli interni, completamente rivisti, ripetono i rapporti di spazio della Octavia Wagon: la lunghezza interna dell’abitacolo è di 1.782 mm mentre il bagagliaio ha una capacità di 610 litri che sale a 1.740 litri con il divano posteriore abbattuto mentre ripiegando il sedile accanto a quello del conducente è possibile trasportare oggetti fino a 2,92 m di lunghezza.

NUOVI MOTORI, CONSUMI RIDOTTITre le motorizzazioni proposte, due diesel e una benzina, tutte Euro 6. La Skoda ha lavorato per aumentare la potenza e contenere i consumi, obbiettivo raggiunto con diminuzione del 20%, tra l’altro, anche grazie ai 29 chili in meno della Scout. Il top della gamma è il 2.0 TDI/184 CV con cambio automatico a doppia frizione e 6 rapporti con consumi che nel ciclo combinato sono appena superiore ai 5 litri per 100 chilometri con emissione di Co2 di 134gm/km. Disponibili anche il 2.0 TDI 150 CV e il 18 TSI/180 CV.

Grande attenzione anche alle tecnologie di sicurezza con nove airbag e, su richiesta, una serie di dispositivi dal Front Assistant per la frenata di emergenza al Lane Assistant per il mantenimento della corsia. Diversi anche i possibili allestimenti elettronici, come l’Adaptive Cruise Assistant per la regolazione automatica di distanza fino all’Automatic Parking Assistant per l’assistenza al parcheggio.

SUPERTRAINO DA DUE TONNELLATE – La forza motrice della Scout è aumentata del 25%, fino a raggiungere una massa rimorchiabile di 2 tonnellate, con un valore di pendenza superabile : grazie al maggiore angolo di attacco, di 16.7° per la zona anteriore e 13,8° per quella posteriore.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Nuova Skoda Scout, tra station wagon e crossover. Con supertraino