Nuova Seat Mii, la citycar si evolve nel segno della tecnologia

Confermata a livello estetico, la nuova Seat Mii offre tante novità a livello tecnologico

A cinque anni dal lancio sul mercato, torna in una versione rivista ed ‘evoluta’ la Mii, la citycar di casa Seat: se esteticamente è rimasta sostanzialmente invariata, sono invece tante e intriganti le novità a livello tecnologico della superutilitaria iberica, pronta a sfidare sia le ‘cugine’ Volkswagen Up! e Skoda CitiGo quanto le concorrenti Fiat Panda e Renault Twingo.

La principale sorpresa è senza dubbio il nuovo sistema di connessione smartphone previsto sull’allestimento Chic: tramite la docking station, che supporta smartphone fino a 5,5″, è possibile sfruttare il proprio cellulare come un vero e proprio sistema di infotainment.

In base alle necessità, il telefonino diventa così di volta in volta un navigatore satellitare, sfruttando le mappe TomTom offline pre-caricate sulla DriveMii App (quindi senza consumo di traffico dati del proprio device), un centro di gestione audio media, un display multifunzione per controllare consumi, autonomia, tempi di percorrenza e distanza percorsa, e un monitor per la riproduzione del quadro strumenti. Il tutto senza scaricare il telefonino, grazie ad una seconda presa USB piazzata proprio vicino alla docking station.

Rivisti anche il computer di bordo, ora di serie su tutte le versioni, con la possibilità di visualizzare più facilmente i dati essenziali dell’auto mentre è completamente nuovo l’impianto radio YOU&Mii Color, con sei altoparlanti, ingressi SD e USB, Bluetooh, tutto di serie per la Mii Chic e optional per la Mii Style. Nuovo pure il sistema Climatronic (di serie per Mii Chic), per una gestione più comoda della temperatura nell’abitacolo.

seat-mii-back-1217

Se l’insieme delle novità tecnologiche è decisamente sostanzioso, a livello estetico la Mii resta invece sostanzialmente fedele alla versione precedente: tra le aggiunte, da segnalare i cerchi con design a razze e in lega Spirited da 14″ – di serie per la Mii Chic – e Enjoy da 15″ (optional), e il nuovo colore per la carrozzeria Blu Costiera metallizzato, che rimpiazza l’Argento Reflex.

Tre le scelte per le motorizzazioni 1.0 60 CV, 1.0 ASG 60 CV e 1.0 Ecofuel da 68 CV, mentre per gli allestimenti si può puntare sulla versione Style o quella Chic. I prezzi di partenza? Gli stessi del modello 2011: si parte dai 10.500 euro per la Mii 1.0 60 Cv Style e da 11.500 euro per la Mii Chic 1.0 CV.

MOTORI Nuova Seat Mii, la citycar si evolve nel segno della tecnologia