Nuova Porsche 911 Targa, un classico che ritorna. Video

Una via di mezzo tra una coupé e una cabriolet senza stravolgere l'idea originale nata nel 1965

La nuova Porsche 911 Targa si colloca come una via di mezzo tra una coupé e una cabriolet con questa carrozzeria che nella storia di Porsche è un classico che ritorna senza stravolgere l’ideale di "Targa" nato nel 1965.

Gli elementi principali quindi ci sono tutti: roll bar a vista, lunotto panoramico e tetto asportabile.

In realtà il tetto ora si apre elettricamente in 19 secondi, scavalcando un "finto" montante C e si ripiega sotto il grande lunotto posteriore che è in grado a sua volta di “sollevarsi” in aria. A prima vista può sembrare una soluzione irrazionale e molto costosa, ma è necessaria per riprodurre fedelmente uno stile amato dai porschisti di tutto il mondo.

La 911 Targa mantiene la trazione integrale come allora ed è disponibile in due versioni: la 911 Targa 4 e la 911 Targa 4S. Quest’ultima è più potente ed è spinta dal boxer di 3,8 litri capace di 400 CV. La velocità massima sale a 293 km/h con un accelerazione 0-100 in 4,1 secondi.

La Targa 4 invece è spinta dal sei cilindri boxer di 3,4 litri per 350 CV per 282 km/h di velocità massima (280 km/h con il cambio PDK optional) e 4,5 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h.

La 911 Targa è già ordinabile ad un prezzo base di circa 113 mila euro per la versione meno potente fino ad un massimo di circa 130 mila euro. Per vederla in Italia bisogna però aspettare il mese di maggio.

(a cura di OmniAuto.it)
 


 

Fonte: Ufficio Stampa

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Nuova Porsche 911 Targa, un classico che ritorna. Video