Nuova Porsche 911 Carrera: arriva il turbo

Più potente, efficiente e ora con motore turbo: ecco la nuova Porsche 911 Carrera, che la casa tedesca ha svelato in anteprima a pochi giorni dal prossimo Salone di Francoforte, dove avverrà la presentazione ufficiale.

Esteticamente, la sportiva più venduta al mondo non stravolge un’immagine ormai iconica ma presenta alcuni ritocchi mirati, evidenti soprattutto nei nuovi fari anteriori e posteriori con quattro luci, nelle maniglie della porta prive di guscio e nel cofano posteriore di nuova configurazione con lamelle verticali.

Nell’abitacolo spicca invece il nuovo Communication Management, presente di serie -con schermo multitouch, modulo di navigazione online e sistema di comandi vocali -, la cui gamma di funzioni è stata notevolmente ampliata e semplificata al tempo stesso.

Anche il sistema di navigazione è stato ottimizzato: sulla nuova versione sono infatti disponibili le informazioni sul traffico in tempo reale, con relativo adattamento dinamico del tragitto. Per un migliore orientamento, inoltre, sono integrati per la prima volta i servizi Google Earth e Google Street View.

Le novità principali sono però sotto il cofano, dove la nuova 911 presenta inediti motori turbo da 370 CV per la versione ‘standard’ e da 420 CV per la ‘S’, con aumento di potenza in entrambi i casi di 20 CV. Così l’accelerazione da 0 a 100 km/h si completa rispettivamente in soli 4″2 e 3″9 (prima Carrera sotto la soglia dei 4″) mentre la velocità massima è di 295 e 308 km/h.

L’aumento delle prestazioni si combina peraltro con una maggiore efficienza, rispecchiata in una riduzione dei consumi del 12%: per intenderci, alla 911 Carrera con cambio PDK a doppia frizione servono circa 7,4 litri per percorrere 100 km, un litro in meno rispetto al modello precedente.

Le prestazioni sono favorite anche da un’altra innovazione, ovvero il telaio PASM (Porsche Active Suspension Management), appositamente riadattato con un assetto ribassato di dieci millimetri, presente per la prima volta di serie in tutti i modelli Carrera. Nuovi anche gli ammortizzatori, per una maggiore facilità e comfort di guida. Per i più esigenti, con il modello S c’è anche l’asse posteriore sterzante dinamico, per una superiore agilità.

Con il pacchetto Sport Chrono, invece,  appare per la prima volta sul volante l’interruttore Mode, ripreso dalla 918 Spyder e composto da un anello rotante con quattro posizioni per la regolazione dei programmi di guida “Normal”, “Sport”, “Sport Plus” e “Individual”.

Per quanto riguarda i sistemi di assistenza, alla ricca dotazione di serie, dal catalogo degli optional si possono aggiungere il Tempostat, che permette di frenare dolcemente se si supera la velocità prestabilita, ad esempio su tratti in pendenza, e l’ACC, il sistema attivo di regolazione della velocità in funzione della distanza.

Già noti, infine, i prezzi dei modelli in arrivo il prossimo 12 dicembre: 100.362 euro per la 911 Carrera, 114.880 per la 911 Carrera S, 113.782 per la 911 Carrera Cabriolet e 128.300 per la Carriera S Cabriolet.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Nuova Porsche 911 Carrera: arriva il turbo