Nuova Mercedes Classe C, la berlina disegnata dal vento. Foto

Nuovo stile esterno e interno per la media tedesca, ricca di tecnologia e dai consumi più bassi

Ora le fanno tondeggianti, come se fossero costituite da un fluido metallico. La nuova Mercedes Classe C è così: forme sinuose, concave e convesse, che servono per far scorrere meglio l’aria, e anche per non assomigliare a nessun’altra auto.

Abbandonate le linee tese della generazione precedente, la quarta serie della media tedesca è pronta ad affrontare il mercato, con un prezzo in Germania che parte da 33.558 euro.

Il muso è prominente, e a seconda delle versioni può essere di due tipi: quello delle storiche Mercedes da corsa, con la grande stella al centro della calandra, o quella delle versioni di rappresentanza, con il "radiatore" a listelli e la stella sopra.

In entrambi i casi, la nuova Classe C si fa notare per la linea elegante e fluida, ma al tempo stesso sportiva, che prende in prestito soluzioni dalle sorellone di gamma, come l’ammiraglia Classe S, ma qualcosa anche dalla moderna e giovanile Classe A.

Dentro, poi, i designer Mercedes hanno osato ancora di più, realizzando un abitacolo avvolgente tutto curve e dalle soluzioni innovative.

Un paio su tutte: la consolle centrale, rifinita in modi diversi a scelta, con lo schermo "sospeso" in alto, che può essere da 7 o da 8,4 pollici. Oppure, il touchpad sul tunnel centrale, che è un vero e proprio oggetto di design, e come uno smartphone permette di inserire lettere e numeri.

La nuova Classe C è aerodinamica, e anche più leggera di 100 kg rispetto alla precedente; la sua meccanica è stata perfezionata, a cominciare dalle sospensioni, che possono avere assetti differenziati, e sono disponibili anche con regolazione pneumatica, per un comportamento sportivo o confortevole.

Poi ci sono la trazione posteriore o sulle quattro ruote, il cambio manuale o automatico 7G-Tronic Plus di ultima generazione, e una quantità quasi infinita di dispositivi di assistenza alla guida, compreso il sistema automatico di prevenzione degli urti, e altri sistemi che avvisano, frenano o sterzano automaticamente quando il guidatore reagisce in ritardo, più l’attention assist che interviene in caso di colpo di sonno.

Presenti anche internet e radio e tv digitali, mentre tra i motori debutteranno i piccoli 1.6 diesel da 115 e 136 CV e l’ibrido diesel della C300 BlueTEC Hybrid, capace di un consumo medio di 3,9 l/100 km, come un’utilitaria.

(a cura di OmniAuto.it)

 


 

Fonte: Ufficio Stampa

MOTORI Nuova Mercedes Classe C, la berlina disegnata dal vento. Foto