Nuova Maserati Quattroporte, restyling di classe

Maserati propone la nuova versione della sua berlina sportiva di successo

A tre anni e mezzo dall’ultima versione, si rinnova la Maserati Quattroporte, uno dei modelli iconici della casa del Tridente. Il restyling è stato decisamente mirato, teso ad evidenziare l’eleganza delle linee, richiamando almeno in parte quelle viste sull’ultima generazione delle vetture della casa italiana, in primis il suv Levante.

In questo senso è esemplificativa la griglia anteriore, rastremata e imponente con elementi verticali cromati in contrasto con la profondità data dalle forme “a muso di squalo”, simile a quella ammirata sul suv. Riviste anche la linea dei paraurti, ora caratterizzata da un profilo nero opaco all’anteriore ed estrattore nero opaco al posteriore, le minigonne laterali color nero opaco e gli specchi retrovisori esterni.

Innovazione non solo estetica è invece quella dell’inserimento nella griglia anteriore – precisamente tra gli sfoghi d’aria e il radiatore del motore – di un Air Shutter a regolazione elettrica, che ottimizza la temperatura dei liquidi motore, dei convogliatori e del fondo piatto, con relativo miglioramento della resistenza aerodinamica del 10%.

Rivisti pure gli interni, all’insegna di un’eleganza essenziale, che vede l’introduzione nella zona centrale della plancia di un display capacitivo ad alta risoluzione da 8,4″ con funzione multi-touch per gestire anche il nuovo sistema infotelematico, compatibile con le funzioni di mirroring per smartphone, sia Apple CarPlay che Android.

A livello di sistemi di assistenza alla guida e sicurezza, invece, sono di serie l’Adaptive Cruise Control con funzione Stop&Go, il Lane Departure Warning Forward Collision Warning con Advanced Brake Assist, l’Automated Emergency Braking, la Telecamera perimetrale Surround View e il nuovo freno di stazionamento elettronico mentre a livello di comfort è stato aggiunto il sensore della qualità dell’aria AQS (Air Quality Sensor), che associa un sensore intelligente e un sistema di analisi del segnale che calcola i livelli di inquinamento esterno, impedendo l’ingresso di aria inquinata e gas tossici nell’abitacolo.

Oltre al look, il restyling della Quattroporte ha riguardato anche i motori, che in tutte le sue versioni raggiungono velocità massime più alte o, come nel caso del 3.0 v6 benzina, beneficiano di un potenziamento di 20 cavalli. Su tutti i modelli sono poi presenti il cambio automatico ZF a otto velocità e ammortizzatori Skyhook a controllo elettronico dello smorzamento.

Altra rilevante innovazione della nuova berlina Maserati è l’offerta di due esclusivi allestimenti, GranLusso e GranSport, caratterizzati da una forte connotazione degli esterni e ricchezza degli interni: sulla Gran Lusso, ad esempio, spiccano gli interni firmati Ermenegildo Zegna e le finiture in Radica mentre sulla GranSport si notano l’aggressivo estrattore con finitura Black Piano e i cerchi Titano da 21″.

La nuova Quattroporte è disponibile da giugno: riuscirà a bissare il successo della versione precedente, capace di attrarre oltre 24mila clienti in 72 diversi paesi del mondo? Ai posteri…

MOTORI Nuova Maserati Quattroporte, restyling di classe