La nuova Lancia Delta si farà: arrivano conferme

Dopo un susseguirsi di notizie e smentite, possiamo finalmente dire che la nuova Lancia Delta arriverà davvero sul mercato

Questa è una di quelle notizie che tutti volevamo sentire. Ormai da tempo si parla infatti di una nuova proposta moderna di quella che è stata per anni un’icona intramontabile e che ancora oggi è nel cuore degli italiani. Lancia Delta, chi non la conosce? Dopo un’infinità di notizie e smentite varie, finalmente è stato annunciato il ritorno.

Una ‘riedizione’ in chiave moderna e in grande stile; il CEO Luca Napolitano ha confermato di recente che la berlina storica sarà riprodotta da Lancia, e molto probabilmente arriverà sul mercato nel 2028. Ci tocca attendere ancora qualche anno, ma ormai ‘è fatta’.

Secondo quanto anticipato, la nuova Lancia Delta sarà 100% elettrica e verrà realizzata riprendendo le forme e lo stile della carrozzeria originale. Napolitano ha parlato di una hatchback, quindi sarà una berlina a due volumi. Rappresenterà inoltre l’ultimo modello di una meravigliosa tripletta del marchio Lancia, che prevede la vendita di tre nuove auto, appunto, in Europa, negli anni tra il 2024 e il 2028. Per completare il terzetto mancava solo lei, Lancia Delta, tutti gli appassionati la attendevano con ansia.

Ma quali sono gli altri modelli che la Casa produrrà in questi anni? Innanzitutto ci sarà una vettura che nel 2024 andrà a sostituire la Ypsilon; verrà realizzata anche la variante endotermica, costruita sulla piattaforma CMP, la stessa che viene usata oggi per produrre la Opel Corsa e la Peugeot 208, due delle vetture di punta di Stellantis, realizzate nello stabilimento di Tichy, in Polonia, dove probabilmente verrà prodotto anche il nuovo SUV compatto di Alfa Romeo.

Nel 2026 verrà lanciato poi un nuovo crossover elettrico Lancia, che avrà il ruolo di ammiraglia della Casa, ma sarà compatto, e non troppo esagerato nelle dimensioni. Si tratterà molto probabilmente di una vettura del segmento D, la lunghezza sarà compresa tra i 4,6 e i 4,7 metri. Il nome non è ancora noto, c’è chi pensa che potrà prendere quello della mitica Aurelia, la Lancia degli anni d’oro. Ma staremo a vedere. Di sicuro l’intento è quello di rilanciare il brand in tutta Europa, soprattutto in Austria, Belgio, Francia, Germania e Spagna. Paesi in cui ci sono sempre stati dei grandi estimatori della Casa italiana.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI La nuova Lancia Delta si farà: arrivano conferme