Nuova Hyundai i20 hybrid, il debutto sul mercato italiano

Il colosso di Seul lancia anche nel nostro Paese la versione ibrida della sua auto di maggior successo

Il segmento delle compatte ibride continua ad arricchirsi di nuovi, possibili, protagonisti. Arriva anche in Italia la nuova Hyundai i20 che, tra le molteplici novità, presenta anche una motorizzazione mild-hybrid che permette di abbattere consumi ed emissioni di anidride carbonica nell’atmosfera. Una scelta che strizza l’occhiolino a chi cerca auto che consumino poco e con un basso impatto ambientale.

C’è da dire, però, che il motore ibrido è solo una delle molteplici novità che i tecnici e gli ingegneri coreani hanno portato sulla Hyundai i20 di terza generazione. La compatta del colosso di Seul, presentata in anteprima lo scorso aprile, è stata oggetto di un facelift completo, che ha permesso di adattarne le linee alla nuova filosofia stilistica ‘Sensuous Sportiness‘. Un nuovo approccio che ha portato i designer Hyundai a rivedere proporzioni e dimensioni del veicolo, leggermente più bassa e più “larga” rispetto alla generazione precedente.

La novità più interessante, però, è senza ombra di dubbio la nuova motorizzazione mild hybrid. Con la Hyundai i20 2021 fa il suo esordio anche il motore tre cilindri turbo benzina 1.0 T-GDi da 100 cavalli, al quale è stato affiancato un motore di avviamento potenziato 48V da 12,2 kW, in grado di regalare ulteriori 16 cavalli di potenza e far salire la coppia a 171 Nm. Non manca ovviamente il sistema di recupero dell’energia in frenata, che permette di ricaricare il piccolo battery pack mentre si è in viaggio.

Hyundai i20

fonte: ufficio stampa Hyundai

Come spiegato dai tecnici Hyundai, il motore elettrico interviene quando quello termico è sottoposto a maggiore stress (e, dunque, quando i consumi di benzina sono più elevati). Ad esempio, il propulsore da 12,2 kW è di grande aiuto nelle fasi di ripartenza da fermo, mentre non viene praticamente attivato quando il veicolo viaggia a velocità costante su strade a scorrimento veloce (a meno che non si è impegnati in una fase di sorpasso e si ha bisogno di maggior potenza e maggior “ripresa”).

Alle motorizzazioni mild-hybrid e al restyling degli esterni si uniscono anche diverse novità all’interno dell’abitacolo e sul fronte delle dotazioni tecnologiche e di sicurezza. La Hyundai i20 2021, ad esempio, è disponibile nell’allestimento “Bose” che, come suggerisce il nome, è equipaggiato con il Bose Premium Sound System. All’interno dell’abitacolo trovano spazio due display LCD: il primo dietro il volante, da 10,25″, dal quale ricavare informazioni utili sul veicolo, il secondo da 8″ è posto al centro della plancia e permette di controllare il sistema di infotainment. Non manca la compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto.

Molteplici, invece, le dotazioni di sicurezza della Hyundai i20 2021. Sono presenti, ad esempio, il sistema di frenata di emergenza (con riconoscimento pedoni e ciclisti), lo smart cruise control, il mantenimento di carreggiata e la frenata automatica anti-collisione in retromarcia. Disponibile, inoltre, il Seat rear alert, un sistema di allarme che ci ricorda se sul sedile posteriore è seduto qualcuno prima di uscire dall’auto e chiudere tutto a chiave.

La nuova Hyundai i20 2021 ha un prezzo di listino di 17.000 euro per la versione benzina 1.2, che sale a 19.200 scegliendo l’allestimento Bose. Per la versione mild hybrid il prezzo di partenza è di 19.150 euro, che sale a 22.600 scegliendo l’allestimento Bose e il cambio automatico a 7 rapporti.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Nuova Hyundai i20 hybrid, il debutto sul mercato italiano