Nuova Citroen C4 Picasso, 100 km con 5 litri di carburante. Foto

La monovolume francese è ancora più futuribile, abitabile e tecnologica e con i bassi consumi dei motori diesel il comfort di viaggio si sposa con il risparmio. Da 21.600 euro

Fare macchine originali e inconfondibili. A questo principio si sono storicamente ispirate tutte le auto di Citroen, ma la nuova C4 Picasso sposta un po’ più in alto l’asticella dell’osare per proporre una monovolume compatta senza paragoni, quasi "spaziale" nel design e nelle dotazioni. La prova in anteprima a Lisbona, in Portogallo, ci ha messi di fronte ad una vettura per certi versi sorprendente, così simile alla concept Technospace da lasciare basiti e così Citroen da poter essere riconosciuta a distanza.

A noi è piaciuto molto il nuovo trattamento del frontale con una sottile lama a LED per le luci diurne e i fari subito sotto, oltre che per le forme che paiono ancora più compatte della realtà. In fondo con i suoi 4,43 metri di lunghezza la nuova Citroen C4 Picasso è solo 4 cm più corta di prima, ma il posizionamento delle ruote ai quattro angoli della vettura (merito del nuovo pianale modulare EMP2) la fa sembrare davvero ridotta. In realtà lo spazio a bordo è abbondante per via dell’aumento di passo e la classica luminosità Picasso è garantita dalle superfici vetrate da record. Anche il bagagliaio con doppio fondo è cresciuto in volumetria fino a 537 litri, capacità che consente ad una famiglia media di affrontare anche le vacanze con i relativi bagagli. I tre sedili posteriori singoli sono regolabili e abbattibili separatamente fino a creare un piano di carico piatto e continuo.

Particolarmente bello è il design della plancia con finitura bicolore che ospita il Touch Pad 7" in basso e il display panoramico 12" HD (dall’allestimento Intensive). Quest’ultimo rende ancora più futuribile l’esperienza di guida della nuova C4 Picasso, grazie alla visualizzazione contemporanea o alternata sullo schermo digitale di velocità, consumi, navigatore, infotainment e collegamenti telefonici. Per la nostra prima presa di contatto con la nuova C4 Picasso abbiamo guidato una 1.6 e-HDi 115 FAP Intensive con cambio manuale, versione da 26.100 euro che si propone come la più interessante per il mercato italiano. Il motore è il noto diesel "millesei" francese che dimostra discreta potenza, fluidità di utilizzo e silenziosità di marcia pur senza eccellere nell’erogazione di coppia.

L’agilità garantita dai 140 kg in meno rispetto alla serie precedente la si può quasi toccare con mano lungo le tortuose strade che vanno da Cascais e Sintra, dove la C4 fila via in scioltezza. Il massimo del comfort e della silenziosità di marcia lo si apprezza però in autostrada, situazione in cui la nuova C4 dà il meglio di sé. In condizioni di guida rilassata il nostro computer di bordo ha fatto segnare un consumo medio di 5,2 l/100 km, buono se si considera l’utilizzo su percorsi misti.

Il cambio manuale svolge onestamente il suo compito senza mostrare particolari  pregi, mentre il cambio robotizzato (migliorato nel funzionamento) non era disponibile per la prova. L’assetto è morbido al punto giusto per garantire viaggi in tutto relax e solo nel susseguirsi di curve e tornanti si nota un accenno di rollio. Fra le tante dotazioni di sicurezza e ausili alla guida della nuova C4 Picassoabbiamo apprezzato il cruise control attivo e l’ASL video che segnala con una vibrazione lungo la cintura di sicurezza l’abbandono involontario della corsia. Utile è anche il sistema di sorveglianza dell’angolo morto con l’apposito LED nello specchietto sinistro. Con questi equipaggiamenti, comprensivi di sensori di parcheggio anteriori, tetto panoramico e cerchi in lega da 17" la nostra Citroen C4 Picasso1.6 e-HDi 115 FAP Intensive arriva a costare 28.660 euro.

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Nuova Citroen C4 Picasso, 100 km con 5 litri di carburante. Foto