Nuova BMW Serie 7: l’ammiraglia sempre più tecnologica

La nuova BMW Serie 7 brilla per lusso e soluzioni tecnologiche

In casa BMW si continua ad alzare l’asticella: è questo il messaggio che arriva con la nuova Serie 7, ammiraglia bavarese svelata nella sua sesta generazione, una versione all’insegna di tecnologia ed eleganza. A livello estetico i cambi non sono sostanziali, ad esempio i ‘reni’ del frontale sono leggermente più grandi e sono stati rivisti i fari: a farla da padrone alla voce ‘novità’ sono infatti soprattutto tecnologia, comfort e lusso.

Innanzitutto nell’architettura dell’auto è stato fatto un ampio uso materiale sintetico rinforzato con fibra di carbonio (CFRP), per un alleggerimento minimo di 40 chili, che insieme ad altre soluzioni arriva a ridurre il peso della nuova Bmw di 140 kg, con ovvi vantaggi, compreso quello del risparmio di carburante.

L’interno è all’insegna di lusso e tecnologia, a partire dal Welcome Light Carpet, un sistema che illumina la zona attorno all’auto per accogliere i suoi futuri occupanti. La qualità dei materiali è eccellente, la console centrale è stata ridisegnata ex novo e si estende fino alla zona posteriore e c’è anche il tetto panoramico con scenografia in luci.

La BMW Serie 7 propone poi in anteprima mondiale il sistema del comando a gesti con un sensore 3D che offre un’interazione con il sistema di infotainment attraverso dei movimenti della mano previamente definiti. Nuova anche l’unità di comando multifunzione BMW Touch Command: nel bracciolo centrale o nella consolle della zona posteriore è integrato un tablet estraibile da 7 pollici per gestire le funzioni di comfort, d’infotainment e di comunicazione.

Al quadro complessivo s’aggiunge anche l’opzione del parcheggio telecomandato con chiave BMW a display, un sistema che gestisce in modo semiautomatico manovre di entrata ed uscita da parcheggi o spazi stretti. Ampia anche la lista di sistemi di assistenza alla guida e sicurezza: si va dall’assistente di sterzo e di guida in corsia all’avvertimento di traffico trasversale, dalla protezione attiva contro le collisioni laterali al Surround View con visualizzazione 3D, dal Driving Assistant per la marcia in corsia all’Active Cruise Control con Stop&Go e riconoscimento dei limiti di velocità fino ad arrivare all’Executive Drive Pro, il sistema supplementare di regolazione dell’assetto.

La scelta dei propulsori è vasta ma ad attirare l’interesse c’è soprattutto l’ibrido elettrico 740e, che abbina il quattro cilindri benzina TwinPower Turbo da 258 CV ad un motore elettrico a batterie agli ioni di litio da 95 CV. Con le batterie al massimo, questo motore è in grado di consumare solo 2,1 litri per 100 chilometri con emissioni di 49 g/km di CO2. Gli altri propulsori, diesel e benzina, sono invece tutti sei cilindri in linea o V8 con cambio automatico a otto marce Steptronic e potenze variabili da 265 a 450 Cv.

Per quanto riguarda i prezzi, si parte da circa 100.445 euro ma se ne saprà di più dopo la presentazione ufficiale prevista al Salone di Francoforte, in programma dal 17 al 27 settembre prossimi.

MOTORI Nuova BMW Serie 7: l’ammiraglia sempre più tecnologica