Nuova BMW M4, cavalli e comfort che vanno di traverso. Foto

Pettorale in fuori e muscoli a fior di pelle per la sportiva più amata della Casa dell'Elica

Se siete in cerca di emozioni forti, di guida sportiva, e di traversi in pieno stile “Tokyo Drift”, sappiate che BMW ha appena divulgato i dati della versione più estrema della Serie 4, ovvero quella che porta in grembo la sigla M.

La nuova M4 è una coupè di razza che ama essere strapazzata a destra e sinistra, con infinite pennellate sull’asfalto grazie alla trazione rigorosamente posteriore. Se a questo dato ci aggiungete la potenza in grado di sprigionare il nuovo 3.0 TwinPoter Turbo, beh signori: potreste trovarvi in paradiso in un battibaleno .

La sportiva tedesca eroga 431 CV tra 1.800 e 5.390 giri/minuto mentre la coppia massima si attesta a quota 550 Nm: valori che le permettono di raggiungere la velocità massima autolimitata di 250 Km/h e scattare da 0 a 100 Km/h in soli 4,1 secondi.

Questo dato si riferisce alle varianti dotate del nuovo cambio automatico M DKG con l’utilizzo del Launch Control, ovvero il sistema di “ausilio” alla partenza da fermo (aumenta i giri e li tiene costanti fino al rilascio del pedale del freno, a garanzia di partenze brucianti).

Inoltre per chi proprio non si accontenta di possedere una delle auto più amate dai “traversisti” è disponibile come optional il kit M Driver’s Package, che permette di aggiungere ulteriori 30 Km/h allora alla velocità massima che raggiunge così quota 280 Km/h.

L’estetica non passa di certo inosservata, con le venature della bavarese che si manifestano pienamente nella zona anteriore, all’altezza del passaruota, e al posteriore: nello specifico parliamo di un paraurti fontale provvisto di grosse prese d’aria, le minigonne “pompate”, e il parafango posteriore che ingloba la coppia di scarichi a 2 uscite, per un totale di 4 terminali.

Anche i cerchi sono di grandi dimensioni e riempono completamente i passaruota, ma i più attenti sanno che c’è qualcosa che manca in questa descrizione: la protuberanza sul cofano, che fa molto muscle-car americana, di cui anche l’M4 non poteva proprio fare a meno.

Nonostante i valori da prima della classe la Casa dell’Elica dichiara consumi molto moderati per una vettura così sportiva, ovvero 8,3 lt/100 Km che rappresentano un taglio del 25% rispetto alla versione equipaggiata con il motore V8.

(a cura di OmniAuto.it)
 


 

Fonte: Ufficio Stampa

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Nuova BMW M4, cavalli e comfort che vanno di traverso. Foto