Novità per Porsche 911 Turbo S, la sportiva si adatta ad ogni situazione

Nessun’altra vettura sportiva reagisce alle diverse situazioni di guida con la stessa versatilità aerodinamica

La nuova Porsche 911 Turbo S è stata modificata per ottenere livelli di potenza, dinamica e comfort ineguagliabili. Parliamo ad esempio del sistema aerodinamico attivo che la Casa è riuscita a perfezionare alla precisione sul suo modello 911 di punta.

Il sistema Porsche Active Aerodynamics (PAA) adatta le caratteristiche aerodinamiche della vettura alla situazione di guida, alla velocità e alla modalità di guida selezionata, in maniera ancora più meticolosa. Il sistema ha fatto il suo debutto mondiale con la generazione precedente della 911 Turbo lanciata nel 2014. Tutte le linee di modelli oggi sono dotate di elementi aerodinamici attivi.

Thomas Wiegand, responsabile dello Sviluppo Aerodinamico di Porsche, ha spiegato: “Nessun’altra vettura sportiva reagisce alle diverse situazioni di guida con la versatilità aerodinamica che contraddistingue la nuova 911 Turbo S. Solitamente noi ingegneri aerodinamici ci troviamo di fronte a un dilemma: un basso coefficiente aerodinamico è preferibile per garantire velocità e consumi contenuti, mentre una deportanza elevata va a beneficio del comportamento dinamico. Tuttavia, le due caratteristiche sono in contrasto fra loro”.

porsche turbo s

Fonte: Ufficio Stampa Porsche

E continua: “Il sistema PAA risolve il conflitto fra questi due obiettivi contrapposti. L’approfondito ampliamento del sistema intelligente della 911 Turbo S consente di estendere ulteriormente le diverse configurazioni aerodinamiche, così da ottimizzare il comportamento dinamico della vettura e ridurre la resistenza della vettura all’avanzamento. Viene inoltre ampliata la capacità dei componenti aerodinamici di assecondare specifiche sollecitazioni a livello di dinamica di guida in tutte le situazioni”.

Le alette di ventilazione attive sono una delle maggiori novità, insieme al bordo variabile dello spoiler anteriore e all’alettone posteriore estraibile e inclinabile. Ciò consente di aggiungere alle configurazioni aerodinamiche di base della Porsche 911 Turbo una nuova configurazione Eco. L’ampliamento del sistema PAA consente anche di includere una funzione Wet Mode, che sposta l’equilibrio aerodinamico verso l’asse posteriore per garantire una maggiore stabilità all’auto in caso di guida su fondo bagnato. Il sistema PAA viene usato anche per adattare il flusso dell’aria attorno al veicolo quando si viaggia con il tetto scorrevole o la capote aperti, sono disponibili otto configurazioni aerodinamiche, ognuna contraddistinta da una combinazione dei componenti aerodinamici attivi.

Le ottimizzazioni soddisfano esigenze specifiche durante la guida e oltretutto riguardano anche le proprietà aerodinamiche, l’alettone posteriore e lo spoiler anteriore attivo di nuova concezione, aumentano del 15% la forza deportante, garantendo più stabilità e caratteristiche dinamiche superiori a velocità più elevate. La deportanza massima in posizione Performance è ora di circa 170 kg. Il coefficiente aerodinamico della 911 Turbo S varia in base alla regolazione aerodinamica.

porsche turbo s aerodinamica

Fonte: Ufficio Stampa Porsche

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Novità per Porsche 911 Turbo S, la sportiva si adatta ad ogni situazi...