Nissan ZEOD RC, l’elettrica più veloce del mondo va a 300 km/h

Questo "esperimento" giapponese può essere pilotato con motore elettrico o a benzina e correrà alla 24 Ore di Le Mans

La Nissan ZEOD RC, parente stretta della Nissan DeltaWing, è stata progettata da Ben Bowlby e secondo la Casa giapponese è l’auto elettrica da corsa più veloce del mondo. Parteciperà come modello sperimentale all’interno del "Garage 56" della  24 Ore di Le Mans, la famosa gara di durata francese che si svolgerà esattamente tra un anno.

Durante la gara, il pilota della Nissan ZEOD RC, potrà decidere se utillizare l’alimentazione elettrica o a benzina e passare facilmente dall’una all’altra. Nissan ZEOD RC rappresenta, infatti, una sorta di evoluzione in chiave agonistica della Nissan Leaf e della Leaf RC, ed è l’unica fra le auto da corsa a poter utilizzare la batteria elettrica e questo sistema di propulsione ibrida, denominato Zero Emission On Demend (ZEOD). In futuro un modello del genere potrebbe essere utilizzato anche per le vetture stradali.

Lo scopo principale della partecipazione di Nissan ZEOD RC alla 24 Ore di Le Mans, non è quello di correre l’intera gara perché, come sottolinea Ben Bowlby, "l’attuale tecnologia delle batterie non permette di correre un’intera gara di Le Mans", ma fondamentale è provare in gara i sistemi di propulsione elettrica che saranno applicati in futuro quando Nissan rientrerà nella categoria LM-P1.

Attraverso una collaborazione con il reparto sportivo Nismo e usufruendo di gomme Michelin (che vanta 15 vittorie consecutive a Le Mans), il team ha progettato la ZEOD RC concentrandosi soprattutto sulla compattezza e l’efficienza aerodinamica, per ottimizzare le performance e ottenere un’elevata efficienza energetica.

Ben Bowlby è soddisfatto dell’opportunità che è stata data ai costruttori dall’ACO (Automobile Club de l’Ouest) di testare componenti e sistemi su un tracciato sportivo.

Riferendosi al futuro, ha dichiarato: "Gran parte del lavoro che faremo nei prossimi mesi sarà discutere con l’ACO delle future opportunità di integrare le propulsioni elettriche nel regolamento di Le Mans. In parallelo dovremo mettere a punto delle tecnologie adeguate. Il "56° posto" è una brillante intuizione dell’ACO che ha voluto dare spazio all’innovazione. Per questi motivi sono i promotori più lungimiranti dell’automobilismo sportivo".

(a cura di OmniAuto.it)

 

Fonte: Ufficio Stampa

MOTORI Nissan ZEOD RC, l’elettrica più veloce del mondo va a 300 ...