Nissan Micra restyling, nuovi optional e qualità migliorata. Foto

La piccola giapponese si rinnova negli interni e nell'estetica sfruttando linee rinnovate e soluzioni appetibili per il pubblico giovanile, come fari a LED e schermo da 5,8 pollici

La Nissan Micra, giunta alla sua quarta generazione, si regala un restyling. Oltre alle motivazioni più banali, come quelle di attirare nuovi clienti grazie a piccoli ritocchi, l’intento della casa giapponese è quello di aggiornare l’immagine di un modello che non ha riscosso il successo sperato, e che ora deve recuperare.

Perchè questo possa avvenire la Nissan Micra restyling è stata rinnovata specialmente nel frontale, ora più simile a quello della Juke, che mostra così un “aspetto” più maschile: nuove forme hanno interessato la mascherina, i fari ridisegnati con luci a LED, e i nuovi paraurti. Ma andiamo con ordine: la calandra è più grande della precedente, dispone di una  griglia al suo interno e nella parte centrale è disposto sia il logo Nissan che la “V” cromata, particolare già visto nella Qashqai e in quello della Juke, appunto. Nuovi cambiamenti hanno interessato anche la zona del cofano motore per regalare un design più dinamico e grintoso, ma a restituire la sensazione di novità sono i fari anteriori, ora meno arrotondati rispetto alla serie precedente.

I fendinebbia sono triangolari e ben completano lo “sguardo” dell’auto, al contempo simpatico e sbarazzino, che mette in mostra linee bombate merito del nuovo paraurti anteriore. La fiancata non ha subito variazioni, e sono quindi i fari posteriori con luci a LED ad essere gli elementi distintivi che subito balzano agli occhi, nonostante il nuovo paraurti con vano portatarga aggiornato e un diverso raccordo con il portellone sono le vere novità che Nissan Micra Restyling porta con se. Per quanto riguarda il listino ecco spuntare nuovi optional, come i sensori di parcheggio, i nuovi cerchi in lega, il tetto panoramico in vetro e inedite tonalità di colori esterrni a partire dal Pacific Blue.

Aggiornati anche numerosi elementi degli interni, a partire dai rivestimenti e stoffe ora migliorati per ottimizzare la qualità percepita a bordo. Il sistema di infotainment NissanConnect è grande e si affida ad uno schermo da 5,8 pollici: inoltre dispone della funzione Google Send-To-Car, che permette di caricare sul navigatore i percorsi preparati a casa su PC. La plancia è stata oggetto di un aggiornamento leggero che vede spostarsi verso l’alto i comandi del climatizzatore, le bocchette di areazione (ora a forma rettangolare) e lo stesso sistema d’intrattenimento tounchscreen, mentre il colore scelto per le rifiniture è il nero lucido.

Nessuna novità per i motori, che rimangono il 1.2 da 80 CV e la 1.2 DIG-S da 98 CV, abbinati di serie ad un cambio manuale a 5 marce ma con la possibilità di ordinare l’automatico CVT.  Anche gli allestimenti rimangono invariati: Visia, Acenta e Tekna a rappresentare rispettivamente l’allestimento base, intermedio e top della 5 porte giapponese. Per prezzi e date di lancio bisognerà aspettare ancora un’po, non essendo stati ancora comunicati dalla casa madre.

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

MOTORI Nissan Micra restyling, nuovi optional e qualità migliorata. Fot...