Nissan IMx Kuro, l’auto che ti legge nel pensiero

Debutta in Europa la Nissan IMx Kuro, piccole differenze dal modello giapponese che ha esordito a Tokyo.

Il grande esordio al Salone di Ginevra per Nissan è la IMx Kuro, prototipo già visto a Tokyo lo scorso anno, proposto nella nuova colorazione in nero, che in giapponese si dice appunto Kuro, insieme al colore argento. Di poco cambia il design, ma la nuova vettura ha senza dubbio rilevanti aggiornamenti tecnici.

Due motori elettrici sotto il cofano, uno per asse, 320 kW di potenza, oltre 600 km di autonomia, 435 CV e 700 Nm totali.  La vera differenza di quest’auto, l’innovazione assoluta, sta nel modo di interagire con il suo conducente: tecnologia Brain To Vehicle, la macchina legge la mente dell’autista, registrando lo stile e le mosse di chi guida e anticipando quindi le manovre in caso di emergenza.

Perché questo sia possibile, il conducente deve ovviamente indossare un dispositivo che misura l’attività delle onde cerebrali, analizzate dai sistemi che interagiscono con la guida: è da non credere come l’auto vada veramente a leggere nel pensiero dell’automobilista.

Gli interni restano uguali, realizzati con tecnologie avanzate e con interfaccia minimalista, nonostante le finiture di stampo nipponico. Apertura a libro delle portiere, quattro sedute singole, tecnologia Oled per il quadro strumenti. La IMx sfrutta un sistema ProPilot evoluto, guida autonoma di Livello 4, nella sessione a favore di auto il volante si ritira nella plancia.

Nissan ha annunciato una partnership con la società di energia E.ON., l’obiettivo che la Casa di prefigge è quello di sviluppare il settore super tecnologico del Vehicle To Grid, con cui i clienti potranno restituire l’energia elettrica che hanno utilizzato per alimentare la propria auto, dandola a disposizione di altri utenti.

V2G permette infatti alle batterie delle automobili elettriche di gestire, raccogliere e distribuire l’energia garantendone anche prezzi più convenienti. Gli utenti possono letteralmente usare la propria auto come una centrale mobile integrata nella rete: l’energia viene estratta e trasferita nella rete elettrica generale, dove le batterie la accumulano e vi rimettono quella non utilizzata.

Di grande rilevanza per Nissan anche il piano M.O.V.E. to 2022, che annuncia l’utilizzo di sistemi di motorizzazione elettrica abbinati all’ultima generazione dei suoi modelli crossover. Oggi l’unica grande novità è la disponibilità dei sistemi di guida assistita ProPilot su Qashqai, tecnologia prelevata da Leaf: sistema di guida autonoma che consentirà all’auto di muoversi autonomamente, regolando sterzo, accelerazione e frenata. Nel tempo il suddetto dispositivo si evolverà tanto da offrire livelli di autonomia sempre più alti, fino a gestire gli incroci nei centri urbani.

Nissan IMx Kuro

MOTORI Nissan IMx Kuro, l’auto che ti legge nel pensiero