Nissan 370Z Nismo, gara mozzafiato ai limiti dell’estremo. Foto

Sfida tra un pilota su strada a bordo della 370Z Nismo e un Base jumper con tuta alare in volo

La Nissan Juke è una SUV urbana pensata per un pubblico giovane, a cominciare dalla linea anticonvenzionale. E proprio in quest’ottica va vista l’iniziativa Nissan JukeRide: in pratica una Nissan Juke capace di memorizzare e ricalcolare i dati "corporei" che provengono da specifici sensori applicati su atleti che si sfidano in attività mozzafiato, e di visualizzare su tre grandi monitor posteriori i risultati.

Il primo esperimento è stato particolarmente entusiasmante: una velocissima Nissan 370Z Nismo è stata condotta lungo un ripido pendio alpino dal pilota Peter Pyzera e ha sfidato il Base jumper David Barlia che si è lanciato dalle alte montagne con una tuta alare. Nissan JukeRide di solito è impiegato per monitorare i dati dei piloti e collaudatori Nismo, divisione sportiva di Nissan, ma in questo caso si è andati oltre, garantendo anche uno spettacolo adrenalinico.

Il tutto si è svolto in Svizzera, nelle vicinanze del passo Susten. Barlia si è tuffato nel vuoto da un’altezza di 1.370 metri, dotato della sua tuta alare, sfiorando le rocce della montagna ad oltre 210 km/h di velocità. Pyzera, invece, è partito con la Nissan 370Z Nismo seguendo alla massima velocità possibile il tortuoso tracciato alpino. Peter Pyzera, campione tedesco della Nissan GT Academy 2012, ha commentato: "È stato incredibile: vedevo Dave sopra di me, ma tutto quello che dovevo fare per batterlo era rimanere concentrato e tenere duro".

E soprattutto ha sottolineato l’utilità del sistema JukeRide proprio in vista delle gare su pista: la verifica dei dati biometrici in tempo reale, anche in una gara come questa dove sembra prioritario il divertimento, aiuta invece a capire i momenti di massima concentrazione, e consente di migliorare le prestazioni fisiche e la preparazione atletica per le gare di campionato.

La singolare impresa sui monti svizzeri è stata ripresa con le migliori tecniche possibili: un elicottero in volo ha seguito i due protagonisti, ed erano presenti telecamere a terra e in auto, e anche un "wingsuit cameraman" volante. Ma alla fine, chi ha vinto? Non vi sveliamo la sorpresa: basta guardare il video sino alla fine.

(a  cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Nissan 370Z Nismo, gara mozzafiato ai limiti dell’estremo. Foto