Il modello più esclusivo che BMW abbia mai prodotto

Si chiama BMW 3.0 CSL la versione speciale limitata in 50 esemplari che celebra la storia di M, dotata del sei cilindri in linea più potente di sempre.

BMW chiude questo 2022 in bellezza presentando il modello speciale più esclusivo che l’azienda abbia mai realizzato. Si chiama BMW 3.0 CSL la M in questione, un gioiellino che incarna 50 anni di passione per le corse, disponibile in sole 50 unità numerate. Vanta il più potente motore a sei cilindri in linea mai realizzato, da 560 cavalli, la trazione posteriore e, chiaramente, un cambio manuale a sei marce, per un assaggio veloce.

La BMW 3.0 CSL che celebra 50 anni di M

Ebbene sì, sono passati già 50 anni dalla fondazione di BMW M, l’azienda automobilistica che nel 1972 nasceva col nome di Motorsport GmbH come divisione sportiva della Casa di Monaco di Baviera. La BMW 3.0 CSL intende proprio celebrarne la storia, riprendendo i concetti elaborati in quegli anni ed evoluti in quelli a venire. Ne risulta un’auto speciale, per veri intenditori, per gli appassionati delle corse che, in una versione speciale del genere, possono ritrovare tutto ciò che di un’auto fa appassionare.

A riprova dell’assoluta esclusività di BMW 3.0 CSL basti pensare che la verniciatura, la produzione e l’assemblaggio richiedono tutti dei processi ad hoc effettuati presso lo stabilimento bavarese di Dingolfing a Moosthenning. 50 esemplari che riportano in vita la versione da corsa della storica BMW 3.0 CSL che vinse il Campionato europeo turismo del 1973, ripetendosi poi per altre cinque volte consecutive dal ’75 al ’79, successi che hanno contribuito notevolmente a far guadagnare di popolarità il marchio stesso.

Design, motore e particolarità della nuova BMW 3.0 CSL

La nuova interpretazione di un’auto così leggendaria la si nota tanto fuori che dentro. Esteticamente la BMW 3.0 CSL si presenta con la caratteristica griglia a doppio rene rifinito in alluminio satinato che caratterizza l’intero frontale (molto più aggressivo del muso della nuova BMW M2), affiancata da due incavi di dimensioni generose ai lati e dai fari BMW Laser Light. Vista di lato, spiccano sia il cofano lungo che il passo abbondante, proporzioni tipiche di una coupé del genere, che ben si fa notare anche grazie ai passaruota muscolosi e ai grandi cerchi in lega leggera color oro a diametro differenziato: da 20 pollici sull’asse anteriore e da 21 dietro.

La BMW 3.0 CSL limitata in 50 esemplari
Fonte: Ufficio stampa BMW
Svelata la BMW 3.0 CSL, una reinterpretazione speciale che celebra la storia del marchio.

Passando per l’appunto al posteriore della BMW 3.0 CSL, oltre ai quattro terminali di scarico, l’elemento che emerge è la grossa ala posteriore, progettata per generare maggior carico aerodinamico e per ottimizzare di conseguenza la trazione sull’asse posteriore. E dentro? Fibra di carbonio e alcantara in abbondanza, sedili avvolgenti M Carbon, schermi per l’infotainment, ma pochi fronzoli, considerando che si tratta di una sportiva vera e pura.

Il bello l’abbiamo lasciato per ultimo: il propulsore di BMW 3.0 CSL, il più potente sei cilindri in linea mai usato su una BMW M omologata per circolare su strada (qui il listino completo di BMW). Come anticipato, si tratta di un 3 litri con tecnologia M TwinPower Turbo capace di erogare una potenza massima di 412 kW (560 cavalli), di sviluppare una coppia massima di 550 Nm e di raggiungere i 7.200 giri/min. La trazione è posteriore, il cambio è manuale a 6 marce: garanzia di piacere di guida e divertimento ai massimi livelli per i pochi fortunati che avranno la fortuna di guidarla.