Mobilità aerea urbana, Porsche lavora alla sua auto elettrica volante

Porsche annuncia l’accordo con il costruttore di aeromobili Boeing per la creazione di veicoli volanti

Porsche entra in un protocollo d’intesa con Boeing, l’obiettivo è quello di “esplorare il mercato della mobilità aerea premium e l’estensione del traffico urbano nello spazio aereo”, questo è quello che ha comunicato la Casa.

Detlev von Platen, membro del comitato esecutivo per le vendite e il marketing di Porsche AG, ha dichiarato: “Porsche sta cercando di migliorare la sua immagine come produttore di auto sportive diventando un marchio leader per la mobilità premium. A lungo termine, ciò potrebbe significare il passaggio alla terza dimensione del viaggio. Stiamo unendo i punti di forza di due importanti aziende globali per affrontare un potenziale segmento di mercato che sarà la chiave del futuro”.

Le due aziende vorrebbero creare un team internazionale con l’obiettivo di valutare gli aspetti della mobilità aerea urbana. Lo studio è mirato anche a comprendere se in un futuro non troppo distante, ci sarà davvero un mercato praticabile per le auto volanti di alto livello. Uno studio di Porsche Consulting condotto lo scorso anno pare predire che il mercato della mobilità aerea urbana decollerà a partire dal 2025. La speranza è che questa nuova tipologia di mobilità finirà per trasportare i passeggeri più rapidamente ed efficientemente dei mezzi terrestri e con una maggiore flessibilità.

Quello che si spera è che questa nuova tipologia di mobilità possa arrivare a costi accessibili, considerando il prezzo di una Porsche 911, però sembra impossibile. Resta il fatto comunque che dopo aver lanciato la prima elettrica della storia per il brand, la Taycan, la Casa vuole guardare lontano e sviluppare auto elettriche volanti con Boeing, da usare come servizio di ride sharing o taxi nelle grandi città.

porsche auto elettriche volanti

Porsche e Boeing hanno intenzione di capire se i veicoli volanti potranno essere utilizzati nelle aree urbane con una densità di popolazione elevata, semplificando e velocizzando così il trasporto. Boeing, Porsche e Aurora Flight Sciences, una controllata di Boeing, stanno già sviluppando un concept che anticipa quali potrebbero essere le forme di questo nuovo veicolo elettrico in grado di decollare verticalmente e atterrare. Una volta costruito, il nuovo prototipo verrà collaudato per sperimentarne l’utilizzo.

Non è la prima volta che parliamo di macchine volanti, auto che potrebbero trasformarsi in piccoli aerei e prendere il volo, dalla strada, destreggiandosi in aria, sopra il traffico. Lo scorso anno anche Airbus aveva annunciato un accordo con Audi proprio con gli stessi obiettivi dell’intesa Boeing-Porsche. Dal 2025, come abbiamo detto, probabilmente il mercato della mobilità urbana aerea accelererà.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Mobilità aerea urbana, Porsche lavora alla sua auto elettrica vo...