Miniclubman, la nuova versione ancora più tecnologica e sicura

La station wagon del produttore britannico arriva sul mercato in sei motorizzazioni e otto differenti versioni

Non è mai stata un’auto “usuale”, la Mini Clubman. Questa station wagon derivata dalla Mini “standard” è sempre stata in grado di attirare le attenzioni di chiunque la vedesse passare per strada.

E il discorso non cambia affatto con la nuova versione lanciata in primavera. Anzi, se possibile la nuova Mini Countryman è ancora pià bella a vedersi. E molto più aggressiva, sia stilisticamente, sia da un punto di vista motoristico. La creatura dei designer britannici spicca nel settore delle compatte premium grazie a scelte estetiche estreme e, allo stesso tempo, equilibrate. La parte frontale è stata ridisegnata per dare maggior visibilità ai nuovi gruppi ottici frontali, tutti al LED per garantire una maggior efficienza energetica. Questo, però, è solo uno dei tanti nuovi dettagli che rendono la Mini Clubman ancora più tencnologica e sicura.

La station wagon premium del produttore britannico arriva nei concessionari con sei differenti motorizzazioni e otto differenti versioni: tre a benzina (due a tre cilindri, una a quattro cilindri) e tre diesel (in questo caso un motore a tre cilindri e due a quattro cilindri). La potenza dei propulsori va da un minimo di 102 cavalli a un massimo di 192 cavalli, con una velocità di punta di 228 chilometri orari e consumi non troppo eccessivi. La trazione integrale ALL4, disponibile di serie nel modello di punta della gamma, può essere aggiunta come optional per le varianti Mini Cooper S Clubman e Mini Cooper SD Clubman.

Mini Clubman

fonte: ufficio stampa BMW

A spiccare, però, è la nuova dotazione tecnologica della Mini Clubman 2019. Grazie al pacchetto Connected Navigation Plus il display touch da 6,5 pollici sistemato al centro della plancia viene sostituito con un più ampio monitor da 8,8 pollici, grazie al quale gestire il sistema di infotainment e tutte le informazioni riguardanti l’automobile. Dal display, ad esempio, è possibile accedere alle informazioni in tempo reale sul traffico presente sulla strada che stiamo percorrendo, oppure gestire il proprio smartphone grazie al sistema di comunicazione Apple CarPlay (funziona, però, solo con gli iPhone).

I servizi Mini Connected App, inoltre, consentono di accedere a una lunga lista di funzionalità digitali che consentono di integrare la pianificazione della mobilità nella routine digitale quotidiana. Ad esempio, il sistema di navigazione è in grado di suggerire qual è il momento migliore per partire in base al flusso di traffico previsto.

Grazie al modulo SIM con scheda 4G permanente, la Mini Clubman può connettersi a Internet e scaricare autonomamente gli aggiornamenti del sistema operativo. Ma non solo: il modulo cellulare, infatti, viene utilizzato per avvisare automaticamente le forze dell’ordine in caso di incidente grave, comunicando la nostra posizione e la gravità dell’accaduto.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Miniclubman, la nuova versione ancora più tecnologica e sicura