Mini, esordio per la Countryman ALL4 al Salone di Francoforte

Il marchio britannico presenta una nuova versione del SUV compatto con nuove batterie e autonomia aumentata

La transizione green MINI continua a vele spiegate. Basta dare uno sguardo ai modelli presenti nel padiglione del Salone di Francoforte per capire che il futuro del marchio di proprietà di BMW è a trazione elettrica.

Lo storico produttore britannico, che ha recentemente festeggiato il traguardo dei 10 milioni di veicoli realizzati, si presenta all’appuntamento tedesco con una linea completamente rinnovata nelle motorizzazioni e, soprattutto, nell’alimentazione. Al fianco della MINI Cooper SE, prima full-electric della casa di Oxford, arriva anche una nuova versione della MINI Countryman ALL4, il SUV compatto con alimentazione ibrida plug-in.

La nuova Countryman svelata nel padiglione di Francoforte, in particolare, mostra un nuovo sistema di trazione “combinato” con un motore benzina a 3 cilindri e motore elettrico alimentato da un innovativo pacco di batterie agli ioni di litio. In questo modo, il suv compatto MINI vede crescere in maniera sostanziale l’autonomia in modalità elettrica e riduce sensibilmente i consumi nel ciclo combinato a batterie cariche. Insomma, una soluzione che strizza l’occhio all’ambiente e che, allo stesso tempo, non impone alcun compromesso sul fronte delle prestazioni.

Mini countryman sotto carica

Merito, anche, del nuovo battery pack realizzato da BMW (e installato anche a bordo della nuova BMW 225xe presentata nelle scorse settimane) che consente di aumentare la capacità di carica senza andare a intaccare lo spazio a disposizione nell’abitacolo. Il pacco batterie, infatti, sarà installato sempre sotto il sedile posteriore, garantendo così ampia capacità di carico. A questo, come accennato, si aggiunge una rinnovata capacità di carica delle batterie: si passa dai 7,7 kilowatt del modello in commercio ai 10 kilowatt del modello presentato a Francoforte, capaci di garantire un’autonomia di quasi 60 chilometri (57 chilometri, a voler essere precisi).

Al motore elettrico, montato sull’asse posteriore, si unisce anche un nuovo motore benzina 3 cilindri da 1.5 litri Twinpower Turbo che dà trazione all’asse anteriore. In modalità combinata elettrico+benzina, dunque, la MINI Countryman ALL4 si trasforma in un’auto a trazione integrale, dalle prestazioni piuttosto interessanti e dai consumi limitatissimi. Il sistema di trazione combinato regala una potenza totale di 224 cavalli, mentre bastano 6,8 secondi per passare da 0 a 100 chilometri orari. I consumi del ciclo combinato sono abbattuti del 20% circa e raggiungono i 2,1-1,9 litri per 100 chilometri ed emissioni di CO2 comprese tra 47 e 43 grammi per chilometro.

La MINI Countryman ALL4 presentata a Francoforte si ricarica in 5 ore se collegata a una normale presa elettrica o in 3,5 ore se collegata al wall box della casa di Oxford.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Mini, esordio per la Countryman ALL4 al Salone di Francoforte