Mini by Roberto Cavalli, la moda “veste” l’auto per beneficenza

L'esemplare è unico ed ha raccolto ben 150.000 euro per la lotta contro l'AIDS. Tanti i dettagli di stile introdotti dalla firma italiana, tutti orientati all'oro

Automobile può significare anche beneficenza. Mini, ad esempio, lo sa da 13 anni, promuovendo un evento denominato Life Ball e pensato per la raccolta di fondi per la lotta contro l’AIDS. Ogni anno viene proposto da MINI un modello personalizzato da stilisti e designer, che viene poi messo all’asta durante un Gala di Solidarietà, presso il Palazzo Hofburg di Vienna. Quest’anno la scelta è ricaduta su un modello diverso dalla Mini più classica: è stata infatti elaborata per la prima volta la MINI Paceman, l’ultima variante della Famiglia", ossia la versione corta a 3 porte della SUV Compatta Mini Countryman a 5 porte, variante  che sta avendo sempre più popolarità nel mercato europeo.

E per quest’anno la firma che ha realizzato le modifiche alla  Mini è quella del noto stilista italiano Roberto Cavalli, che insieme alla moglie Eva ha presentato il 25 maggio la vettura alla conferenza stampa ufficiale di Life Ball, poche ore prima dell’evento. Come è intervenuto uno stilista di moda su un’automobile dal design inconfondibile come la Mini? Innanzi tutto con il colore, già utilizzato per la sua collezione di auto personale, una vernice iridescente capace di cambiare dal nero al marrone a seconda dell’esposizione. Un colore che attira gli sguardi, e rende questa MINI veramente unica. Colpisce poi la colorazione dorata di ruote e tetto; quest’ultimo, da sempre luogo per speciali decorazioni in tutte le Mini, è dominato dal grande logo di Cavalli, mentre la sua firma compare sull’ampia portiera. Il marchio dello stilista compare ovviamente anche all’interno, su poggiatesta e alette parasole; per l’abitacolo è stato scelto il colore nero, ma con singoli elementi dorati, dalle cuciture dei sedili in pelle alla cornice della strumentazione al centro della plancia.

L’aspetto più dichiaratamente vicino al linguaggio dello stilista è però l’imitazione di pelli di animali, che viene ripresa nella vettura sul volante e su alcuni elementi interni. Un modello esclusivo, dunque, dal valore altrettanto esclusivo: l’asta di beneficenza ha permesso di raccogliere per questo esemplare unico la cifra record di 150.000 euro durante la serata di solidarietà, interamente devoluti in progetti per la lotta contro l’AIDS, che vanno dalle cure alla ricerca, dal sostegno psicologico alla prevenzione. Un impegno molto sentito, che, sotto il motto "1001 Nights", ha visto arrivare a Vienna per il Life Ball di quest’anno numerose personalità: tra i nomi degli ospiti, Elton John, Hilary Swank, Melanie Griffith, Barbara Eden, Carmen Electra, Bill Clinton, Anna Netrebko, Erwin Schrott e Fergie.

(a cura di OmniAuto.it)

Fonte: Ufficio Stampa

MOTORI Mini by Roberto Cavalli, la moda “veste” l’auto per&...