Mercedes SL: il ritorno della roadster più cattiva

Mercedes-AMG presenta la riedizione di un'icona, che torna alle sue radici con la classica capote in tessuto e il carattere sportivo di sempre

Assistiamo oggi al ritorno di Mercedes-AMG SL, l’elegante roadster in configurazione 2+2 posti, perfettamente a proprio agio anche all’uso quotidiano, che per la prima volta trasferisce la potenza alla strada con la trazione integrale. L’indole sportiva è rafforzata da soluzioni all’avanguardia, dalla presenza del motore V8 biturbo AMG da 4,0 litri, un corredo tecnico che garantisce un’esperienza di guida di altissimo livello.

Poco meno di 70 anni fa vedeva la luce a Stoccarda una sportiva destinata a diventare subito leggenda. Nacque infatti la prima SL, una sportiva da corsa adatta all’uso stradale. Poco dopo il debutto nel 1952, la 300 SL (denominazione interna W194) infila una serie di vittorie sui circuiti di tutto il mondo.

Alla fortunata auto da corsa segue nel 1954 la 300 SL (W198), versione sportiva di serie, che per le sue insolite porte viene soprannominata “Gullwing” o “Ali di gabbiano”. Nel 1999 una giuria di giornalisti della stampa specializzata la elegge “Auto sportiva del secolo”. Quasi settant’anni di evoluzione hanno segnato il passaggio dalla purosangue da corsa alla sportiva aperta di lusso. Oggi, con la nuova Mercedes-AMG SL, la Casa compie un altro passo in avanti, coniugando la sportività della SL delle origini con il massimo dell’eleganza e dell’eccellenza tecnologica.

L’auto ha un design sensazionale, presenta la tecnologia più moderna e un eccellente comportamento su strada, la SL fissa nuovi standard nel segmento delle sportive di lusso. Il design mostra l’equilibrio perfetto di tre elementi: la moderna filosofia di design Mercedes-Benz della sensual purity, la tipica sportività AMG e i particolari caratteristici che citano con rispetto una tradizione, quella di SL. I due powerdome sul cofano motore sono uno dei tanti tributi alla prima generazione della sensazionale sportiva SL. Il gioco alternato di luci ed ombre fa apparire l’auto bassa e leggera.

Mercedes-AMG SL, il ritorno di un'icona

Torna l’icona sportiva e aggressiva dopo quasi 70 anni: Mercedes-AMG SL

La nuova SL monta il V8 biturbo AMG da 4,0 litri in due livelli di potenza. I propulsori sono costruiti a mano secondo il principio “one man, one engine” nello stabilimento centrale di Affalterbach. Sul modello top di gamma SL 63 4MATIC+ il motore eroga 430 kW (585 CV) e mette a disposizione una coppia massima di 800 Nm. Lo scatto da 0 a 100 km/h avviene in appena 3,6 secondi, la velocità massima è di 315 km/h. A bordo di SL 55 4MATIC+, che non sarà commercializzata in Italia il V8 dispensa 350 kW (476 CV) di potenza e 700 Nm di coppia massima. Lo sprint da 0 a 100 km/h è assolto in 3,9 secondi, mentre la velocità massima è di 295 km/h.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Mercedes SL: il ritorno della roadster più cattiva